Gravina: “L’obiettivo è quello di conciliare gli interessi economici con la tutela della salute dei tifosi”

0
156

Inter, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha dato la sua opinione sia sulla possibile riapertura degli stadi che sulla Nazionale italiana

giocatori stipendi gravina
Gabriele Gravina (Getty Images)

Oggi alla presentazione del nuovo designatore degli arbitri Gianluca Rocchi, che sostituisce Nicola Rizzoli, non poteva mancare il presidente della Figc Gabriele Gravina. Il manager, pur lasciando la ribalta al nuovo arrivato, non ha potuto esimersi dal rispondere ai giornalisti sia sulla situazione stadi, che sulla Nazionale. In merito alla riapertura degli impianti ha spiegato: “L’allarme l’ha lanciato la Lega di A, un allarme legittimo, probabilmente andava valutato e calibrato un po’ meglio, ma non entro nel merito delle loro valutazioni. C’è un confronto continuo e costante con gli organi di governo, stiamo lavorando per far sì che si arrivi con la massima tranquillità alla riapertura completa degli stadi. Questo è un processo che richiede comunque grande riflessione e soprattutto conoscenza di alcune dinamiche. Bisogna stare attenti a non correre il rischio di partire subito al 100% per poi dover richiudere tutto dopo una settimana. È indispensabile avere il pubblico negli stadi, stiamo lavorando per partire con percentuali molto alte, ma il processo deve andare avanti con gradualità. Non bisogna perdere di vista il primo obiettivo, ovvero quello di saper conciliare con grande senso di responsabilità i nostri interessi economici con la tutela della salute dei nostri tifosi, altrimenti corriamo il rischio di chiudere gli stadi ancora per un altro anno”. Per tutte le altre news di calciomercato e non solo CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> Inter, Paratici torna alla carica | Scambio alla pari: Marotta ha deciso

Sulla squadra di Roberto Mancini e sulla possibile vittoria finale all’Europeo, dopo 53 lunghi anni di attesa, ha detto: “La risposta è la stessa della vigilia, quando dissi che il sogno era arrivare a Wembley con un progetto entusiasmante. Mi sembra che l’obiettivo sia stato centrato, adesso può succedere di tutto. Dobbiamo continuare su questa strada e con questo entusiasmo e spirito di gruppo che contamina tutto il nostro Paese“.