Marotta: “Le stoccate di Mourinho mi stimolano. Conte il passato, Calhanoglu opportunità”

0
583

Inter: ai sorteggi del nuovo calendario del campionato di Serie A Beppe Marotta ha toccato svariati argomenti e ha ‘risposto’ a Mourinho

Inter
Beppe Marotta

Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, alla cerimonia d’inaugurazione del calendario del nuovo campionato di Serie A si è soffermato su svariati argomenti. Da Eriksen a Calhanoglu, da Conte e Inzaghi per passare, poi, a José Mourinho che qualche giorno fa aveva detto: “Noi non vogliamo vincere subito, è facile farlo senza pagare gli stipendi”. Per tutte le altre news CLICCA QUI.

LEGGI ANCHE>>> Confermata anticipazione Interlive | UFFICIALE: Gravillon è del Reims

Inter, Marotta: “Mourinho non mi ha irritato. Eriksen sta bene, Calhanoglu opportunità. I giocatori devono capire una cosa”

Inter
Beppe Marotta

“La nostra stagione partirà come sempre. Favorita? Il campionato è lunghissimo, credo che la squadra più forte vinca sempre a differenza di quanto accade in Champions League. Inzaghi? Grazie anche alla società ha dimostrato grandi cose. Merito alla Lazio, io ho solo raccolto ciò che in biancoceleste hanno seminato. Conte? Bisogna sempre guardare al futuro, continueremo con la stessa voglia di prima”.

LEGGI ANCHE>>> Sporting-Inter, la guerra è appena iniziata | Arriva anche il comunicato dei nerazzurri

“Dopo Hakimi, c’è bisogno di creatività. Non paghiamo gli stipendi? Mourinho è una volpe, vuole polemizzare e istigare gli avversari. A me non mi ha innervosito ma bensì stimolato. Eriksen? Adesso sta bene, ci vuole pazienza. L’importante è che stia bene. Calhanoglu opportunità di mercato, non sgarbo al Milan. Di sicuro se i giocatori non demordono sulla questione stipendi, la società deve accettare di lasciarli andare per quella che è oggi la situazione del calciomercato attuale”.