Emergenza attacco per Inzaghi | Out fino alla sosta

0
527

Il reparto offensivo dell’Inter è in sofferenza. Le alternative scarseggiano, la più importante non sarà arruolabile fino a dopo la sosta

Inter-Crotone
Simone Inzaghi (Getty Images)

La cessione di Lukaku al Chelsea e la squalifica rimediata da Lautaro Martinez, ancora nei piani del Tottenham, per la prima di campionato fanno terra bruciata nell’attacco dell’Inter. Come se non bastasse, sono tristi le notizie che giungono dall’infermeria: Alexis Sanchez non ha ancora recuperato dall’infortunio rimediato contro il Brasile lo scorso 12 giugno. Il cileno infatti ha subito una ricaduta poco tempo fa ed ha dovuto necessariamente allungare i tempi di recupero, mettendo a rischio la sua partecipazione per le prime giornate dell’imminente campionato. In particolare, è certo che salti Inter-Genoa del 21 agosto e con ogni probabilità anche Verona-Inter del 27 agosto. Tenuto conto che al momento del rientro dovrà svolgere un lavoro di preparazione personalizzato ai fini di un completo recupero, il calciatore tornerà a disposizione dopo la breve sosta di inizio settembre.

LEGGI ANCHE >>> Romelu Lukaku al Chelsea, l’ultimo passo | Visite mediche a Milano, i dettagli

Infortunio Sanchez, Inzaghi a corto di alternative

Calciomercato Inter
Alexis Sanchez – Getty Images

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

Il protrarsi del rientro di Sanchez complica ulteriormente una situazione tutt’altro che rosea per Simone Inzaghi. Il tecnico dell’Inter si troverà a dover fare i conti con un reparto d’attacco scarno e senza alternative almeno per la prima giornata, salvo imminenti colpi di mercato. Gli unici calciatori disponibili sono infatti Satriano, Salcedo e Pinamonti, anche se quest’ultimo in partenza per Empoli.