Inter-Genoa 4-0 | Inzaghi vince e convince: super Calhanoglu, Vidal fa felice Dzeko

0
359

Si è conclusa la sfida Inter-Genoa valevole per la prima giornata di Serie A. Ecco cronaca, tabellino, top e flop

Pagelle e tabellino di Inter-Genoa (Getty Images)

Inter bella e vincente alla prima di Serie A. I nerazzurri di Simone Inzaghi strapazzano un Genoa impalpabile con un netto quanto bugiardo – il divario poteva essere più ampio – 3-0. Leader tecnico Calhanoglu, già pienamente entrato nei meccanismi della squadra: il turco serve da corner l’assist per il vantaggio di Skriniar, insieme a Barella il leader temperamentale, siglando poi il raddoppio con un destro da fuori area imparabile per Sirigu. Tutto nel giro di quarto d’ora. L’assist è di un più che positivo Dzeko, alla disperata ricerca delle rete che a quindici da termine trova un certo Vidal. Il cileno è in palla e a tre dal termine fa felice proprio il bosniaco regalandogli un cioccolattino che il numero 9 deposita di testa in rete per il definitivo 4-0. L’Inter vince e convince davanti, finalmente, ai propri tifosi e fa ben sperare in attesa del nuovo rinforzo in attacco.

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo sull’Inter CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Risale Correa, ma resiste Thuram: Lotito ago della bilancia

Top e Flop Inter-Genoa

TOP

Calhanoglu – Sembra che giochi all’Inter da tanti. à velocità al gioco e qualità nell’ultimo e penultimo passaggio. Assist e gol con un gran tiro da fuori, in pratica una partita e un debutto perfetti.

Skriniar – E’ suo il primo gol stagionale dell’Inter. Gioca con una grinta e un attaccamento alla causa davvero da applausi, in attesa della fascia di capitano…

Dzeko – Esordio di qualità, detta i movimenti dell’attacco portandosi dietro due uomini alla volta e mostrando subito gran feeling con Calhanoglu. Cerca disperatamente il gol che trova nel finale, con merito, sfruttando il bell’assist di Vidal. Con Lautaro si prevedono scintille.

Barella – Già in grande forma quello che è il cuore e i polmoni di questa squadra. Con una giocata di tacco serve a Vidal il pallone del tre a zero.

Vidal – Entra al ventesimo della ripresa dimostrando subito una buona condizione fisica e soprattutto grande voglia di riscatto. E il campo lo premia, fa il tris e poi serve a Dzeko la palla del poker. Segnali di rinascita?

FLOP

Sensi – Lotta un po’ contro se stesso, non trovando sempre la posizione giusta. In più sbaglia diversi palloni che uno con le sue qualità non dovrebbe sbagliare.

TABELLINO
Inter-Genoa 4-0
5′ Skriniar, 13′ Calhanoglu, 73′ Vidal, 87′ Dzeko

INTER (3-5-1-1): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (83′ Dumfries); Darmian, Barella (76′ Vecino), Brozovic, Calhanoglu (76′ Vecino), Perisic (68′ Dimarco); Sensi (68′ Vidal); Dzeko. All.: Simone Inzaghi.

GENOA (3-5-2): Sirigu; Vanheusden, Biraschi (46′ Serpe), Criscito; Sturaro (70′ Melegoni), Badelj, Rovella, Hernani (46′ Bianchi), Cambiaso (46′ Sabelli); Kallon (54′ Favilli), Pandev. All.: Ballardini.

ARBITRO: Marini di Roma 1
VAR: Valeri
AMMONITI: Criscito, Sturaro
NOTE: 3′ recupero pt; 4′ st