Sassuolo-Inter, Inzaghi: “La squadra ha orgoglio. Calhanoglu flop? Ho una convinzione”

0
1837

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi dopo la sfida tra Sassuolo e Inter andata in scena al Mapei Stadium di Reggio Emilia

Simone Inzaghi a Dazn

L’Inter compie un’altra rimonta a Reggio Emilia contro il Sassuolo tornando a vincere dopo due pareggi consecutivi tra campionato e Champions. Ora la squadra di Simone Inzaghi è a un solo punto dalla vetta occupata dal Napoli: “Questa squadra ha orgoglio, anche oggi ha dimostrato di voler sempre vincere – ha esordito il tecnico nerazzurro – Abbiamo approcciato bene il primo quarto d’ora, poi ci siamo disuniti e abbiamo sofferto. Quattro cambi? Anche ad inizio ripresa avevamo approcciato bene, però volevo più spinta. Si vedeva la stanchezza, ma c’è stata una grande reazione. La squadra è rimasta lucida”.

Per tutte le altre news di calciomercato e non solo CLICCA QUI

LEGGI ANCHE >>> INTERLIVE | Inter, pre-contratto con Onana: come stanno le cose

CORREA – “Arriva da un infortunio importante, per cui gli vanno fatti i complimenti. Dzeko aveva bisogno di tirare il fiato. Quando tornerà a pieno regime Sanchez potrò alternare di più la squadra”.

DZEKO – “Se gli ha fatto bene la panchina di Kiev? A tutti farebbe bene, il calendario è infattibile e ingestibile ma dobbiamo abituarci perché il calcio adesso è così. Io sono qui per questo, per alternarli e scegliere chi far riposare e chi mandare in campo”.

UN’ALTRA RIMONTA – “Preferirei andare avanti qualche volta anche io (ride, ndr)… Sono sette partite ed è già successo quattro volte. Dobbiamo cambiare questo fattore, perché dovremmo essere noi a dare il primo schiaffo”.

CALHANOGLU – “Sono contento, l’ho voluto a tutti i costi. Deve crescere lui come gli altri. Con l’Atalanta ha fatto un’ottima partita, oggi ha sofferto un po’ ma sono convinto che ci darà una grande mano”.

MESSAGGIO SCUDETTO – “Questa squadra non molla mai e vuole restare ai vertici, ma non vogliamo guardare agli altri. Vediamo che succederà”.

HANDANOVIC – “La decisione su Handanovic è corretta – ha detto Inzaghi a ‘Sky Sport’ – Fa di tutto per non toccare Defrel. Su Samir ho sentito tante voci, ma è un portiere straordinario. Su Boga fa una gran parata, è stato bravissimo”.