Shakhtar corsara in campionato, deludente in Champions: ecco l’avversaria dell’Inter

0
19

Recap delle prestazioni in campionato e Champions League dello Shakhtar Donetsk, imminente ed ostica avversaria dell’Inter nel gruppo D

Si giocherà questo tardo pomeriggio alle ore 18:45 la quinta nonché penultima giornata della fase a gironi di Champions League per l’Inter che ospita a San Siro la compagine ucraina dello Shakhtar Donetsk allenata dalla vecchia conoscenza del Sassuolo, Roberto De Zerbi.

Diretta Shakhtar Donetsk Inter
Inzaghi e De Zerbi ©Getty Images

Una partita non semplice sulla carta per i nerazzurri che, con impegno e concentrazione, dovranno strappare il miglior risultato utile possibile per difendere il pass per l’accesso alle fasi successive della massima competizione europea. Lo Sheriff dista infatti soltanto un punto, ma a sua volta sarà impegnato con il Real Madrid. Ritornando allo Shakhtar, il club della città sita nel cuore dell’Ucraina dell’est si sta confermando al top della forma dopo 15 partite giocate nel campionato di Prem”jer-lіha con 12 vittorie, 2 pareggi ed 1 sola sconfitta al pari (38 punti) della capolista Dinamo Kiev. Con la stessa Dinamo detiene il primato del minor numero di reti subite (8) ed è ad un passo dal pareggiare quello delle reti segnate (40). Tetê, attaccante, l’uomo più pericoloso.

LEGGI ANCHE >>> Il Bayern ripiomba su Brozovic: tentativo di scambio impossibile

LEGGI ANCHE >>> Probabili formazioni Inter-Shakhtar: Inzaghi cambia solo in attacco

Champions League di troppo per lo Shakhtar

Champions, probabili formazioni Shakhtar-Inter
Perisic in Shakhtar-Inter ©LaPresse

Nonostante i confortanti numeri di campionato, lo Shakhtar non può ritenersi minimamente soddisfatto del cammino intrapreso sinora in Champions League. Al momento si trova infatti relegata ultima nel gruppo D con un solo punto conquistato in 4 partite ed una sola rete segnata al netto di 9 reti subite. La formazione di De Zerbi sembra mostrare due facce distinte della stessa medaglia, l’Inter pertanto dovrà approfittare della situazione e puntare alla vittoria. Accontentarsi di un pareggio significherebbe giocarsi la qualificazione all’ultimo turno contro il Real Madrid: meglio essere previdenti.