Dzeko mette ko lo Shakhtar: ora l’Inter deve tifare Real | Conferme Perisic-Calhanoglu

0
161

Cronaca, tabellino, top e flop del match Inter-Shakhtar valevole per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League

L’Inter scaccia lo spauracchio Shakhtar e ora spera in un regalo del Real di Ancelotti per festeggiare la qualificazione aritmetica agli ottavi di Champions League.

Pagelle e tabellino di Inter-Shakhtar
Edin Dzeko ©Getty Images

La squadra di Inzaghi domina in lungo e largo giocando un bel calcio a ritmi molto alti, ma fino al quarto d’ora del secondo tempo rivive gli incubi delle Champions passate. Tante occasioni sprecate e due gol annullati: quello di Perisic per fuorigioco millimetrico di Darmian, quello di Lautaro per una spinta molto dubbia dello stesso argentino su Matviyenko.

La porta degli ucraini pare stregata, ma ecco spuntare il campione, Edin Dzeko, dopo un primo tempo molto deludente: con un destro potente e preciso il bosniaco fa uno a zero, di testa su cross al bacio di Perisic cala il bis che mette in cassaforte tre punti che possono valere il pass per la fase a elininazione diretta, un traguardo che in casa Inter attendono da dieci lunghissimi anni.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Un croato (di nuovo) sul tavolo della dirigenza: ‘occasione’ a zero

PAGELLE INTER-SHAKHTAR

TOP

Dzeko – Nel primo tempo si divora un paio di occasioni e sbaglia l’impossibile. Sembra in serata no, invece nella ripresa sale in cattedra realizzando una doppietta pesantissima. Implacabile, e sono già dieci gol in stagione.

Calhanoglu – Adesso dà l’impressione di essersi del tutto calato nel ruolo di mezz’ala. Stasera ha vestito anche i panni del Barella, compiendo diversi interventi importanti in fase di interdizione.

Perisic – Nel primo tempo soffre un po’ l’intraprendenza di Dodo, nel secondo sfrutta appieno gli spazi che gli vengono concessi dominando sulla fascia mancina. Ennesima grande prestazione della stagione, ormai quasi non fa più notizia. Quanta qualità nella giocata personale che regala a Dzeko il pallone del raddoppio.

Darmian – Spinge in maniera costante e con qualità. C’è anche il suo zampino nell’azione dell’uno a zero. All’uscita dal campo i meritatissimi applausi di San Siro.

FLOP (Nessuno)

TABELLINO

INTER-SHAKHTAR 2-0
60′ e 66′ Dzeko

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian (78′ D’Ambrosio), Barella (78′ Vidal), Brozovic, Calhanoglu (86′ Calhanoglu), Perisic (86′ Dimarco); Lautaro (67′ Correa), Dzeko. All.: Inzaghi

SHAKHTAR (4-2-3-1): Trubin; Dodo, Vitao, Marlon, Matviyenko; Tete (79′ Marlos), Stepanenko (45′ Marcos Antonio), Maycon; Pedrinho (72′ Bondarenko), Solomon; Fernando (79′ Mudryk). All.: De Zerbi

ARBITRO: Hategan (ROM)
VAR: Dingert (GER)
AMMONITI: Vitao
NOTE: 2′ recupero pt; 3′ st