Barella: “Ho sempre detto qual era il mio obiettivo”. Poi si scopre sul rinnovo di Brozovic

0
541

Le dichiarazioni di Nicolò Barella ai Gazzetta Awards. Il centrocampista dell’Inter ha parlato anche del suo compagno e amico Marcelo Brozovic

Nicolò Barella è stato premiato ai ‘Gazzetta Awards’ nella categoria ‘Exploit dell’anno’ per la vittoria dello scudetto e poi dell’Europeo: “Fin da quando ero ragazzo mi ero immaginato un giorno all’Inter, sognando di esserci mentre la squadra vinceva lo scudetto della seconda stella – le sue parole a ‘La Gazzetta dello Sport’ – Ora che ci sono, non mi fermo, voglio che sia già quest’anno”.

Nicolò Barella ©Getty Images

“Credo che la stagione stia dicendo che se alcuni giocatori forti sono partiti, altri bravi come loro sono arrivati. Di sicuro, riaffermarsi è più difficile che vincere la prima volta. Siamo spinti dalla voglia di dimostrare che siamo ancora forti”, ha sottolineato la mezz’ala sarda che con il rinnovo fino al 2026 ha legato il suo futuro ai colori nerazzurri: “Ho sempre detto che il mio obiettivo era restare all’Inter, almeno in questo momento. Sono contentissimo della scelta che ho preso, come della fiducia della società. A fine carriera si guarderà dietro e vedrà se essere contento o deluso per la scelta fatta. Se qualcuno si è pentito di essere andato via? Ognuno fa le sue scelte. C’è chi ha scelto di andare e chi di restare”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, arriva l’annuncio ufficiale: “Nessun accordo con l’Inter”

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO | Colonnese: “Liverpool ingiocabile, ma vediamo a febbraio. Perché Inzaghi non mi ha sorpreso”

Rinnovo Brozovic, parla Barella: “Ama l’Inter, poi la scelta sarà sua”

Brozovic e Barella ©LaPresse

Barella ha poi risposto sul suo compagno e grande amico Marcelo Brozovic, ancora in scadenza di contratto anche se, come raccontato da Interlive.it, la dirigenza interista ha alzato la proposta giungendo a una svolta in positivo: “Io so che lui è molto legato a questi colori, la dimostrazione è nel modo spettacolare in cui sta giocando. Ama l’Inter, ha dato tantissimo per questa squadra. E l’ha fatto anche in anni in cui era difficile giocare qui. Poi la scelta sarà sua, ovviamente”.