Inter, la dirigenza ha le idee chiare: obiettivo rimandato a giugno

0
376

Nuovi aggiornamenti sulla situazione di calciomercato che coinvolge l’Inter e il centravanti argentino che fa gola a mezza Europa

Si è parlato tanto nelle ultime settimane di Julian Alvarez come uno dei profili più caldi del calciomercato, di cui anche l’Inter si è presto innamorata. A tal punto che la dirigenza aveva inviato in missione speciale diversi osservatori in Sud America per monitorarne le prestazioni, fra cui lo stesso Ausilio.

Julian Alvarez del River Plate ©LaPresse

Dopo 21 partite giocate nella Liga Profesional ed uno score di 18 reti alla ‘tenera’ età di 21 anni, Alvarez sarebbe già pronto per fare il grande balzo in Europa e avrebbe persino l’imbarazzo della scelta. L’Inter, infatti, non è l’unica ad aver messo gli occhi sul prolifico attaccante argentino. Nella lunga lista di pretendenti ci sarebbero il Barcellona, desideroso di rimpiazzare l’uscente Aguero appena ritiratosi dal calcio giocato per problemi di salute, Milan e Juventus. Ma il River Plate, club detentore del cartellino, starebbe pensando al rinnovo del contratto per blindare il calciatore in anticipo e modificare la clausola rescissoria da 20 milioni di euro, così da scalzare almeno temporaneamente le offensive delle rivali europee.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, c’è l’annuncio: “Non vedo l’ora di firmare con l’Inter”

LEGGI ANCHE >>> Vietato steccare colpi, la chiave della rimonta di Inzaghi

Calciomercato Inter, Zanetti rivela: “Alvarez profilo interessante ma siamo concentrati su altro”

Javier Zanetti ©LaPresse

In ogni caso, in questo quadro contorto di mercato, il vice presidente nerazzurro Javier Zanetti – vicino alla questione in prima persona – ha così dichiarato: “Alvarez interessa a molti per via dell’incredibile campionato disputato. Noi al momento siamo concentrati sul chiudere la seconda metà di stagione nel migliore dei modi, dopodiché cercheremo di capire ciò di cui abbiamo bisogno per il futuro in tutti i reparti. La squadra è completa, se si dovesse presentare un’occasione la valuteremo”. La trattativa per l’attaccante parrebbe dunque soltanto rimandata di qualche mese, come aveva confermato anche Marotta di recente in merito alla politica trasferimenti del club. A gennaio potrebbero dunque arrivare soltanto nuovi elementi strettamente necessari alla causa.