Johan Vanheusden: “Zinho avrebbe dovuto restare in Belgio, lì ha un nome”

0
410

Le dichiarazioni del papà di Zinho Vanheusden, difensore dell’Inter in prestito al Genoa, sull’esperienza professionistica italiana 

Prima metà di stagione abbastanza grigia per Zinho Vanheusden, difensore di proprietà dell’Inter in prestito al Genoa. “Il tecnico Shevchenko ha espresso la sua volontà di trattenerlo per gennaio”, riporta in prima battuta il papà del calciatore in un’intervista.

Zinho Vanheusden ©LaPresse

LEGGI ANCHE >>> Plusvalenze Inter, documenti sotto esame: previsti lunghi tempi d’attesa

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Skriniar apre all’addio | Corsa a due per l’eredità

“Siamo soddisfatti del primo semestre, il mio unico rammarico è che non sia rimasto per un altro anno ancora in Belgio. Ci sono tutt’ora tante squadre interessate al suo profilo. Il livello della Pro League è cinque volte inferiore a quello della Serie A italiana, è un dato di fatto”, sostiene papà Johan. Dopodiché conclude sulle difficoltà incontrate dal figlio strada facendo: “Ha giocato le prime cinque partite di campionato ed è stato subito chiamato in Nazionale, senza mai disputare una gara. Stare poi tanto tempo lontano dal club ti fa perdere il posto. Continua a lavorare duro ma ogni tanto viene colpito da un infortunio. In Belgio ha un nome, in Italia è più un numero”.