Kostic non passa mai di moda: ecco come può arrivare a gennaio

0
417

Torna di moda il nome di Kostic per la fascia sinistra dell’Inter. Inzaghi vuole un vice Perisic: il punto

La sessione di mercato invernale è ormai alle porte e sono diversi i club che necessitano di rinforzarsi. Discorso inverso per l’Inter, assoluta protagonista di una splendida cavalcata sino ad ora, ma che nonostante ciò affila gli artigli e punta a qualche operazione per rinforzare ulteriormente la rosa di Inzaghi.

LEGGI ANCHE >>> Ora Lukaku dà la colpa all’Inter: “No al rinnovo e sono andato via”

Simone Inzaghi © LaPresse

Il tecnico interista vuole soprattutto un vice Perisic, considerato che Inzaghi apprezza Dimarco più come centrale di sinistra che come tornante. A tal proposito nelle ultime ore è riemerso il nome di Kostic, di recente passato nella scuderia di Alessandro Lucci, agente molto vicino all’ambiente nerazzurro (ha Dzeko, Correa e altri), proprio in ottica di un trasferimento in Italia. Se non proprio all’Inter.

Il classe ’92, che quest’anno vanta 15 presenze e 3 gol in campionato, piace da tempo e, ‘La Gazzetta dello Sport’, parla di un possibile arrivo anticipato a Milano già a gennaio.

Filip Kostic ©LaPresse

In tal caso, però, serve che l’Eintracht apra al prestito (anche oneroso) con diritto di riscatto (sui 10 milioni?), unica formula che può permettersi l’Inter.

Calciomercato Inter, Digne resta in cima alle preferenze. Ma serve l’uscita di Kolarov

Calciomercato Inter
Lucas Digne (Getty Images)

In scadenza nel 2023, Kostic rimane comunque dietro le preferenze interista. Il nome in pole è quindi sempre quello di Digne, in rotta con Benitez e dunque messo sul mercato dall’Everton. Anche per l’ex Roma, tuttavia, vale lo stesso discorso di Kostic: il club inglese deve aprire al prestito senza obbligo. ‘Conditio sine qua non’ per l’arrivo di un nuovo laterale è poi l’uscita (o ritiro) di Kolarov, non così certa.

Paolo Scelzi