Inzaghi conquista l’Europa: due top club ‘spaventano’ l’Inter

0
321

Simone Inzaghi finisce nel mirino di due grandi società europee visto il grande lavoro svolto fin qui all’Inter. I dettagli

Sta conquistando tutti l’Inter di mister Simone Inzaghi. Una squadra che macina gioco e in grado di dominare per lunghi tratti della partita. Il 2022 dei Campioni d’Italia è partito forte con la vittoria in campionato contro la Lazio e con la conquista della Supercoppa battendo la Juventus al ‘Meazza’.

LEGGI ANCHE >>> Marotta punta Dybala: affare a zero con cessione eccellente

Inter, brivido Inzaghi: due top club europei su di lui
Simone Inzaghi ©LaPresse

Merito sicuramente della crescita esponenziale di diversi giocatori come Bastoni, Barella e in primis Brozovic, ma soprattutto del lavoro svolto da Simone Inzaghi. La sua Inter sta regalando gol e spettacolo, i nerazzurri hanno il miglior attacco del campionato con ben 51 gol rifilati in sole 20 partite (e con la gara di Bologna ancora da recuperare). Risultati non indifferenti che hanno acceso i riflettori sul tecnico interista.

Calciomercato Inter, Inzaghi nel mirino di Atletico Madrid e Manchester United

Simone Inzaghi nel mirino di Manchester United e Atletico Madrid
Simone Inzaghi

Come riporta il ‘Corriere dello Sport’, su Simone Inzaghi hanno messo gli occhi Atletico Madrid e Manchester United. Per ora sono stati fatti solo due sondaggi col suo entourage. Simeone e l’Atletico potrebbero dirsi addio a giugno 2023, Rangnick guiderà lo United da allenatore solo fino a giugno… Tradotto: ci sono buone possibilità che almeno uno dei due club possa provarci concretamente per il piacentino.

Il contratto di Inzaghi scadrà nel 2023 e chiaramente l’Inter punta a discutere quanto prima possibile il rinnovo. Per il momento la dirigenza nerazzurra intende quanto meno arrivare alla fine della stagione prima di procedere con un eventuale prolungamento di contratto, che vedrebbe Simone Inzaghi legato ai colori nerazzurri fino al 2025 e con il raddoppio dello stipendio, ora di circa 5,5 milioni (bonus inclusi) a stagione.

Paolo Scelzi