Inter, fuori uno e dentro l’altro: 28 milioni per addio ed erede

0
271

In vista della prossima sessione estiva di calciomercato l’Inter potrebbe andare a metter mano alla difesa, lì dove con una corposa uscita potrebbe arrivare un ingresso intrigante 

Caccia aperta in difesa per l’Inter che a gennaio ha inserito nella batteria degli esterni un tassello molto importante per il futuro come Robin Gosens. In estate però potrebbe subire un restyling anche il pacchetto di centrali difensivi, che per ora vede il trio composto da Skriniar, de Vrij e Bastoni inamovibile e titolarissimo nella mente di Simone Inzaghi e nell’immaginario anche dei tifosi.

Marotta shock: "Senza aiuti concreti il calcio rischia di fallire"
Beppe Marotta ©LaPresse

Alla riapertura del mercato verrà però certamente inserito quanto meno un nuovo difensore centrale che possa allungare le rotazioni e ringiovanire il parco delle alternative ai tre titolari. Poi in caso di uscita di uno dei big entrerà senza ombra di dubbio un calciatore di almeno eguale valore, economico e non solo.

Calciomercato Inter, cifra ed erede scelto: la soluzione per il dopo de Vrij

Stefan de Vrij ©LaPresse

In particolare, dal punto di vista delle uscite, il nome caldo è sempre quello di Stefan de Vrij, che ha il contratto in scadenza nel 2024 (oggi ufficiale il rinnovo, che comunque non cambia nulla sul futuro del brasiliano) ed è chiaramente il difensore più avanti con l’età dei tre titolari.

L’olandese, pilastro centrale della retroguardia, potrebbe avere mercato soprattutto all’estero e con una proposta da 28 milioni di euro potrebbe anche partire, con l’Inter pronta nel caso a reinvestire la stessa identica cifra per un sostituto di altissimo profilo.

Il nome è sempre quello di Gleison Bremer, difensore poliedrico del Torino, anche lui in scadenza 2023 e che sta mettendo in scena l’ennesima stagione da grande protagonista in granata. Cairo è bottega cara ma l’erede di de Vrij designato nei piani dell’Inter è proprio Bremer. Questa la possibile modifica del club nerazzurro in difesa per l’estate prossima, a meno di un addio Milan Skriniar, che cambierebbe ancora le carte in tavola.