Calciomercato Inter, colpo in difesa | Sensi pedina di scambio

0
425

Nuova ed eventuale ipotesi al vaglio per le sorti del futuro di Stefano Sensi, appena approdato alla Sampdoria

Trasferitosi all’Inter nell’estate del 2019 dal Sassuolo, possiamo dire che l’esperienza di Stefano Sensi a Milano sia stata tutt’altro che entusiasmante. Il giocatore ha ora però soltanto un obiettivo in mente: quello di trovare continuità e mostrare a tutti la sua classe.

Calciomercato Inter, colpo in difesa | Sensi pedina di scambio
Stefano Sensi ©LaPresse

Approdato nelle scorse settimane a Genova, Stefano Sensi non avrebbe potuto chiedere di meglio per il suo esordio con la maglia della Sampdoria. 1 gol e una vittoria già archiviata (proprio contro la sua ex squadra del Sassuolo). Il centrocampista italiano resta a prescindere un giocatore dell’Inter e ha un opzione di contratto che lo vede legato ai blucerchiati sino a giugno 2022. Tale possibilità è stata chiesta e voluta a gran voce proprio dal classe 1995, il quale si augura di poter ritrovare un’po’ più di continuità con questi nuovi colori. Non è ancora detta l’ultima parola però su un suo possibile ritorno a Milano, (ma visto anche il suo attuale rendimento) il suo rilancio può e non poco servire ai nerazzurri anche in ottica mercato. La dirigenza interista potrebbe anche pensare bene di utilizzarlo come pedina di scambio in qualche nuova trattativa.

Inter, nuova ipotesi di scambio Sensi-Bremer col Torino

Inter, nuova ipotesi di scambio Sensi-Bremer col Torino
Gleison Bremer ©LaPresse

Nuovi scenari in vista per quanto riguarda l’ancora incerto futuro di Stefano Sensi. Un profilo che piace parecchio e che l’Inter segue da tempo è quello di Gleison Bremer. Il centrale brasiliano resta l’obiettivo numero uno per la difesa (nonostante abbia da poco rinnovato fino al 2024). La dirigenza interista sembra intenzionata a volerci puntare su e questo potrebbe accadere nel caso Stefan de Vrij dovesse seriamente dire addio ai nerazzurri. Il  centrocampista della Nazionale può piacere e non poco al Torino di Ivan Juric e un fattore che potrebbe risultare decisivo è il fatto che il classe 1995 e il tecnico granata condividano lo stesso agente (ovvero Giuseppe Riso). Un’ ipotetica ed eventuale offerta da parte degli attuali campioni d’Italia potrebbe essere quella di una cifra che si aggira intorno ai 15-18 milioni più il cartellino di Stefano Sensi.