Bergomi senza peli sulla lingua: “Scudetto ad armi pari. Inter svantaggiata”

0
80

Le parole di Beppe Bergomi in merito a questa lotta scudetto così emozionante e il suo parere

Intervistato ai microfoni di ‘Calciomercato.it’,Beppe Bergomi si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni in merito alla lotta scudetto. Il commentatore sportivo ha dato idea di quello che è il suo parere riguardo diversi temi tutt’altro che scontati.

Bergomi senza peli sulla lingua: "Scudetto ad armi pari. Inter svantaggiata"
Beppe Bergomi ©LaPresse

L’ex difensore nerazzurro ha così esordito dicendo: “Se sei mesi fa mi avessero detto che arrivati a questo punto della stagione, l’Inter si sarebbe ritrovata con tutti questi punti in campionato, con una Supercoppa conquistata e con un ottavo di finale in Champions League e una semifinale di Coppa Italia ancora da disputare, probabilmente non ci avrei creduto”. Queste le parole da parte del telecronista, il quale non ha fatto mistero sulla rivoluzione apportata dagli attuali campioni d’Italia quest’estate e il quale ha comunque ribadito ai microfoni di Calciomercato.it: “In questo momento c’è il Milan a guidare la classifica dall’alto, ma anche il Napoli è una squadra molto forte. Le parole di Allegri? Siamo alle solite, ma penso soltanto che i nerazzurri abbiano avuto e abbiano tutt’ora un grosso svantaggio”.

Inter, parla Bergomi: “Nerazzurri penalizzati dal calendario. Liverpool favorito”

Inter, parla Bergomi: "Nerazzurri penalizzati dal calendario. Liverpool favorito"
Beppe Bergomi ©LaPresse

Tra poco meno di 48 ore, sarà proprio l’Inter di Simone Inzaghi a scendere in campo per l’andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Liverpool. A dire la sua su questa sfida così importante è stato proprio Beppe Bergomi e lo ha fatto affermando: “Una partita già durissima di per se. In più, l’Inter negli ultimi mesi ha avuto un calendario colmo di squadre di grande livello. Resta da capire come i ‘Reds’ si schiereranno tatticamente, ma sarà indubbiamente una partita dall’altissimo coefficiente di intensità. Andrò a vederla”. Queste le parole da parte dell’ex centrale nerazzurro, il quale ne ha già disputate di partite del genere in carriera, ma non per questo dà già per spacciati gli attuali campioni d’Italia.