Torna lo spauracchio Salah: ma Dzeko fa male quando vede rosso Liverpool

0
79

I numeri di Dzeko e Salah a confronto in attesa dell’andata dell’ottavo di finale Inter-Liverpool

Sale l’adrenalina in attesa del ritorno della Champions League. Ancora pochi giorni e poi sarà tempo di Inter-Liverpool, un ottavo di finale tutt’altro che scontato e che sarà sicuramente in grado di regalare grandi emozioni a tutti gli appassionati di calcio.

Dzeko e Salah ©LaPresse

Inter-Liverpool, oltre ad essere un confronto tra due grandi squadre, metterà di fronte due grandi rivali come Edin Dzeko e Mohamed Salah. I due, a parte aver segnato caterve di gol in tutti questi anni, sono legati da più di un semplice legame (avendo giocato anche insieme) e proprio per questo motivo, tra poco meno di 48 ore, le loro strade si incroceranno nuovamente. Ma una cosa è certa, entrambi quando si affrontano l’un l’altro, sono in grado di regalare spettacolo. Non a caso, lo storico vede Salah mattatore assoluto contro l’Inter. Tre le vittorie conquistate contro i nerazzurri e tra l’altro un gol vittoria siglato (quando ancora indossava la maglia della Fiorentina). Anche il Liverpool è però avvisato e Jurgen Klopp sa che c’è da stare attenti soprattutto a Dzeko. Il ‘cigno di Sarajevo’ ha già messo a segno ben 3 reti contro i ‘Reds’ (le cui ultime 2 proprio in Champions League quando era ancora in forza alla Roma).

Duello Dzeko-Salah: i loro attuali numeri in stagione

Dzeko e Salah ©LaPresse

Più di due semplici campioni, in quanto sia Edin Dzeko che Mohamed Salah hanno scritto e continuano ancora a scrivere importanti pagine del nostro calcio. Da un lato il ‘cigno di Sarajevo’, dall’altra parte ‘Momo’ Salah; appena classificatosi al settimo posto nella classifica al pallone d’oro. Entrambi hanno affrontato più e più volte nel corso della carriera sia il Liverpool (nel caso del bosniaco) e sia l’Inter (nel caso dell’egiziano). Mettendo a confronto i loro attuali numeri in stagione, troviamo il centravanti degli attuali campioni d’Italia a ben 13 reti in 29 apparizioni complessive, contro le 22 marcature del centravanti dei ‘Reds’ in sole 26 presenze ed è per questo che entrambi hanno voglia di non deludere le aspettative.