Quanto vale Lautaro Martinez

0
364

Luci su Lautaro Martinez. L’attaccante argentino è stato criticato per l’inizio di 2022 non proprio brillante e le voci su di lui si sprecano ma quanto vale davvero? 

Il peso del confronto col recente passato e qualche risultato non particolarmente positivo hanno portato la critica a puntare dito e riflettori contro Lautaro Martinez. L’attaccante classe 1997 non sta vivendo il suo miglior periodo: nel 2022 ha messo a referto fin qui un solo gol, peraltro su calcio di rigore contro la Juventus in Supercoppa. Troppo poco per un attaccante del suo livello e soprattutto del suo valore economico. Ma quanto vale davvero il ‘Toro’ nerazzurro?

Lautaro Martinez ©LaPresse

I parametri da considerare sono molteplici e non ci si può naturalmente affidare esclusivamente al momento poco felice che sta passando dal punto di vista realizzativo e delle prestazioni. Nelle scorse sessioni di mercato, soprattutto estive, siamo stati abituati a veder circolare ipotesi e cifre decisamente elevate intorno al profilo di Lautaro Martinez, soprattutto quando un paio d’anni fa sembrava nel mirino deciso del Barcellona.

Calciomercato Inter, fari su Lautaro Martinez: quanto vale il ‘Toro’?

Lautaro ©LaPresse

All’epoca il prezzo era fissato a quei famigerati 111 milioni di euro, oggi però una cifra del genere appare decisamente fuori mercato per il valore assoluto di Lautaro Martinez che fin qui ha raccolto 12 reti e 2 assist tra coppe e campionato in 32 apparizioni stagionali. Il ‘toro’ statistiche alla mano rispetto allo scorso anno è sottoritmo non tanto dal punto di vista dei gol, quanto da quella dei passaggi vincenti per i compagni quando furono addirittura 11 a fine annata. In campo inoltre il ‘calo’ di Lautaro è facilmente specchiabile anche nella differenza di caratteristiche del partner di riferimento: l’anno scorso sempre e comunque la fisicità dello straripante Lukaku utile ad aprirgli spazi e a fargli attaccare maggiormente la profondità, mentre in questa stagione Dzeko che presenta qualità tecniche differenti da attaccante di manovra.

Complementari sì, ma in modo differente. Non basta questo a modificare il rendimento di Martinez che comunque è apparso meno incisivo in questo inizio di 2022, ma che a conti fatti tornando al gol potrebbe tranquillamente riprendere per mano la media realizzativa di un anno fa. Dal punto di vista internazionale, al netto di una piccola fase di appannamento, Lautaro gode comunque di grande mercato e stima da parte di diversi club, una considerazione che evidentemente non può far precipitare la sua valutazione. L’Inter inoltre gli ha blindato il contratto fino al 2026 e considerando gli appena 25 anni da compiere ad agosto e i margini di ulteriore miglioramento, uniti all’enorme esperienza acquisita, il prezzo non può essere inferiore ai 60/70 milioni, probabilmente anche 80 con un grande finale di stagione e un altro scudetto in bacheca. È pur vero che in Champions stenta ancora, ma al di fuori dei confini nazionali ha anche vinto da protagonista una Copa America, performando anche più di Leo Messi negli ultimi mesi in Nazionale.

L’Inter dunque se lo coccola, la valutazione è alta e Lautaro va aspettato.