Inter, spazio al Sassuolo: neroverdi grintosi con le big

0
63

Focus sulla squadra allenata da Dionisi che affronterà l’Inter domani, ore 18:80, allo stadio ‘San Siro’ per la ventiseiesima giornata di Serie A 

Il cammino del Sassuolo sino ad ora si è rivelato piuttosto altalenante con risultati in casa un pizzico meno soddisfacenti di quelli ottenuti in trasferta, cumulabili tutto sommato in un discreto equilibrio che li fa navigare nella seconda metà della classifica di Serie A.

Gianluca Scamacca del Sassuolo, uno dei tanti obiettivi dell’Inter ©Getty Images

In venticinque giornate di campionato sinora attraversate, gli emiliani hanno collezionato 7 vittorie, 9 pareggi e 9 sconfitte per un totale di 30 punti grazie alle 41 reti segnate – a dimostrazione di un reparto offensivo nient’affatto male – ed una linea difensiva nella media. Nota curiosa quanto utile ai fini del prossimo impegno contro l’Inter, in programma domani alle ore 18:00 presso il ‘San Siro’ di Milano, è il fatto che le big sono tra le vittime preferite dei neroverdi: in più di una circostanza, infatti, hanno fronteggiato le teste di serie… a testa alta, verrebbe da dire. 1-2 contro la Juventus, 1-3 contro il Milan, 2-1 contro la Lazio e 2-2 con il Napoli, tutti punteggi utili ottenuti nel girone d’andata. Questa nota è però accompagnata da una serie tutt’altro che positiva nelle ultime quattro uscite, pertanto il pronostico pende ancora in favore degli avversari meneghini.

Impianto tattico di Dionisi improntato all’attacco, spinta sulle fasce

Diretta Inter Sassuolo Live Serie A
Dionisi e Inzaghi ©LaPresse

L’allenatore del Sassuolo, Alessio Dionisi, predilige un impianto tattico a trazione anteriore alternando il 4-3-3 – finora preferito – con un 4-2-3-1 più sbarazzino e fantasioso. Nel primo caso la spinta offensiva si sviluppa sulle fasce a mezzo delle incursioni degli esterni che soprattutto con Berardi hanno facoltà di convergere verso il centro per cercare la conclusione o l’appoggio alla punta Defrel o Scamacca. Altrimenti, l’innesto di un trequartista con doti da seconda punta come Raspadori davanti al duo di centrocampo affianca centralmente le due ali esterne per donare un prezioso bonus in termini di opportunità sottorete. Quanto al reparto difensivo, spesso vero anello debole, il Sassuolo deve far riferimento soprattutto alla coppia FerrariChiriches, tuttavia spezzata per la prossima partita a causa di una doppia ammonizione rimediata dall’italiano nello scorso impegno, pareggiato, contro la Roma.