Inzaghi: “Non dobbiamo abbatterci. Ecco cosa ci manca”

0
73

Inzaghi dopo il pareggio col Genoa: “Probabilmente non basta quello che stiamo facendo per vincere determinate partite che prima vincevamo”

L’Inter è in grosse difficoltà e non sa più vincere, vedi il pareggio di stasera contro il Genoa che ha il sapore della sconfitta, ma Inzaghi prova comunque a guardare il bicchiere mezzo pieno: “Avremmo meritato qualcosa in più, abbiamo tirato 20 volte in porta ma ora non riusciamo a fare gol. Dobbiamo lavorare meglio, senza abbatterci. La prestazione l’abbiamo fatta, adesso dobbiamo tornare subito a vincere”.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Il problema maggiore dell’Inter, al di là di una condizione psico-fisica non brillante, è quello del gol, gol che ormai manca da oltre 300 minuti: “Siamo entrati in area trentasette volte e tirato in porta venti volte, prendendo una traversa con D’Ambrosio e avendo tante altre occasioni. In altri momenti sarebbe arrivato il gol, ora invece va così. Probabilmente non basta quello che stiamo facendo per vincere determinate partite che prima vincevamo”.

E’ il campionato del ‘ciapa no’, non vince l’Inter ma non vince nemmeno il Milan: “Sì è strano… Si comincia a sentire un po’ di stanchezza, ma col Sassuolo abbiamo corso più del solito e abbiamo perso, probabilmente avremmo dovuto correre meglio. Forse ci manca il guizzo che prima trovavamo, nel finale abbiamo cambiato uomini e strategia ma non è bastato. Ora gira così, dobbiamo essere più bravi ad indirizzarla, gli episodi non ci vengono incontro. Lautaro giocherà titolare il derby? Credo di sì – ha risposto Inzaghi in conclusione – Ho cercato di alternare dove potevo, Skriniar aveva bisogno di riposare. Dobbiamo lavorare di più sul particolare, in modo che gli episodi possano tornarci favorevoli”.