Handanovic aggancia Mancini in Serie A | Ora il rinnovo

0
57

Lo speciale record di Samir Handanovic, protagonista di ben 541 presenze in Serie A con le maglie di Udinese e Inter

Se al momento l’Inter di Simone Inzaghi non può sorridere per molteplici motivi, dal canto suo, a potersi permettere un sorriso di gioia è proprio il capitano Samir Handanovic, in vista del suo record speciale appena raggiunto in Serie A.

Inter, salgono a 541 le presenze in A di Handanovic | Agguantato Mancini
Samir Handanovic ©LaPresse

Frenano ancora una volta gli attuali campioni d’Italia. I ragazzi di Simone Inzaghi si sono resi interpreti di un pareggio tutt’altro che soddisfacente contro la penultima forza del campionato. Tante le occasioni sprecate da parte della ‘Beneamata’ nella gara contro il Genoa e che per giunta ha fatto registrare pochissime occasioni, regalando di fatti un risultato a reti bianche. Sorride d’altra parte il proprio capitano Samir Handanovic, il quale si è reso protagonista di un altro soddisfacente record, raggiungendo quota 541 presenze in Serie A con le maglie di Udinese e Inter tra tutte. Stando a quanto riportato da ‘Opta’, il portiere sloveno ha così agganciato all’ottavo posto Roberto Mancini in questa speciale classifica dei giocatori con più presenze nella storia del massimo campionato italiano. Anche se al momento, restano ancora alcuni nodi da sciogliere a proposito del suo rinnovo di contratto coi nerazzurri.

Calciomercato Inter, il punto sul rinnovo di Handanovic

Calciomercato Inter, il punto sul rinnovo di Handanovic
Samir Handanovic ©LaPresse

Tanti i punti interrogativi in merito al rinnovo di Samir Handanovic con la maglia dell’Inter. A partire dal fatto che gli attuali campioni d’Italia abbiano già acquistato a zero per giugno il portiere Andrè Onana (prelevato recentemente dall’Ajax). Il portiere sloveno viaggia verso il sì alla proposta del prolungamento di contratto per un’altra stagione, con possibile opzione fino al prossimo 2024 a circa 2 milioni di euro netti. Ciò che emerge però. è che l’ex Udinese -almeno inizialmente- si giocherà “a denti stretti” il posto da titolare con l’estremo difensore camerunense.