Nuovo stadio, lavori a rilento: c’è distanza tra club ed amministrazione comunale

0
76

Le piste tra le parti si sono raffreddate sui tempi d’impiego per la costruzione del nuovo impianto sportivo

A mesi di distanza dall’ultima volta in cui c’era stato un importante aggiornamento sulla fase di studio relativa al progetto di costruzione del nuovo impianto sportivo in Milano che dovrebbe rimpiazzare la ‘Scala del Calcio’, Inter, Milan ed amministrazione comunale tornano a far discutere.

Inter, i convocati per il derby di oggi contro il Milan
Stadio ‘Giuseppe Meazza’ di Milano, formalmente noto come ‘San Siro’, nel derby ©LaPresse

Nello specifico i club avrebbero desiderato un’accelerata sulle tempistiche di rinnovamento dell’area circostante ‘San Siro’, ma adesso sorgono nuove interessanti strade alternative da poter praticare. Secondo quanto si legge dal ‘Corriere della Sera’, sono state individuate tre aree tutte al di fuori dei confini del Comune di Milano – S. San Giovanni, San Donato e Sagrate – ugualmente raggiungibili attraverso il servizio di metropolitana. “Non è ancora detto che il nuovo stadio possa sorgere fuori da Milano, ‘San Siro’ resta sempre il piano principale”, scrive il giornale. Se quel che fino a qualche tempo fa avrebbe potuto essere soltanto un’idea, adesso si può considerare un’azione concreta: i contatti ed i sopralluoghi avvenuti nelle scorse giornate con l’amministratore delegato Bonomi (in uscita) di MilanoSesto – una tra le realtà di riqualificazione urbana più ambiziose d’Europa – non sono affatto casuali.