Progetto Superlega, Zhang e i suoi non ci stanno: il ‘dietrofront’ da parte dell’Inter

0
73

Arriva il no da parte dell’Inter. I nerazzurri non ci stanno e si tirano fuori dal progetto della Superlega

Nuova presa di posizione da parte dell’Inter, in quanto, questa volta, a tirarsi nuovamente fuori dalla vicenda, ci ha pensato lo stesso club presieduto da Steven Zhang. Ora però, resta ancora da capire come si evolveranno le cose, visto anche la caduta del progetto nello scorso anno.

Progetto Superlega, Zhang e i suoi non ci stanno: il 'dietrofront' da parte dell'Inter
Marotta e Zhang ©LaPresse

Non ci sono più dubbi: è l’Inter il club italiano che dice ‘no’ alla Superlega. Dopo un anno dall’ultima volta, torna nuovamente a fare clamore questo progetto. Un piano che vede coinvolte ben 12 squadre, ad eccezione di una. Non a caso, gli unici club italiani ad essere rimasti coinvolti sono Milan e Juventus. A prendere posizione ci ha pensato lo stesso patron bianconero Andrea Agnelli, il quale, durante il ‘Business of Football Summit’ ha così esordito: “La Superlega per me non resta un fallimento. Lo dico perchè è un lavoro collettivo di 12 squadre e non di una singola persona. Un contratto di ben 120 pagine è stato non a caso firmato e resta perciò vincolante per 11 di quei club”. Tra la restante parte di queste società figurano anche squadre sia spagnole che inglesi e che se in futuro vorranno sentirsi esclusi appieno da questa iniziativa dovranno pagare una penale. Restano necessari però i voti a favore da parte di tutti gli altri fondatori e questo rende difficile per chiunque di essi l’idea di abbandonare definitivamente il progetto.