Calciomercato, con la Champions pensano in grande: non solo Dybala

0
474

Joaquin Correa è recentemente tornato a disposizione di Simone Inzaghi, ricalcando nuovamente il terreno di gioco. L’argentino sarà un’arma importante ma per l’estate spunta una squadra 

L’attacco di Simone Inzaghi ha avuto un periodo di appannamento nel mese di febbraio, salvo tornare a brillare a partire dalla gara contro la Salernitana. Inoltre di recente l’Inter ha anche recuperato pienamente Joaquin Correa, attaccante argentino che potrebbe avere un ruolo importante nella fase calda della stagione, dopo qualche problema fisico di troppo.

Dybala ©LaPresse

Intanto in ottica futura continua a circolare il nome di Paulo Dybala, nel caso in cui l’argentino non dovesse rinnovare il contratto con la Juventus. Lo stesso numero 10 bianconero sarebbe però finito anche nel mirino del Real Betis, che in questo momento naviga nelle zone nobili della classifica in Liga.

Calciomercato Inter, il Betis pensa in grande: suggestione Correa

Inter, il Betis fa sul serio: idea Correa
Correa ©LaPresse

Lo stesso Betis sogna quindi di approdare in Champions League, dopo aver peraltro già conquistato la finalissima di Copa del Rey. Annata da incorniciare per i biancoverdi che però di recente hanno perso gli scontri diretti sia col Siviglia che con l’Atletico Madrid, squadre contro cui dovrà lottare fino alla fine per un piazzamento tra le prime quattro insieme naturalmente al Barcellona che al momento precede in classifica.

Non sarà semplice, ma nel caso in cui la massima competizione europea dovesse arrivare nella metà biancoverde di Siviglia, ecco che il Betis potrebbe fare le cose in grande. Mirino su Dybala, ma è un sogno. Forse più alla portata potrebbe essere proprio l’interista Joaquin Correa, anche se il club meneghino può considerarlo incedibile. Si tratta infatti di un figlioccio calcistico di Inzaghi senza considerare che è costato ben 30 milioni di euro. Nel caso quindi servirebbe un’offerta di tale portata per far vacillare l’Inter: operazione comunque, che seppur suggestiva, resta ai limiti dell’impossibile anche perché il ragazzo intende restare.