UFFICIALE nuovo ricorso per Bologna-Inter: i dettagli

0
72

Il provvedimento da parte dell’Inter contro FIGC e LNP in occasione della partita contro il Bologna 

I nerazzurri gridano ancora vendetta in occasione della famosa partita Bologna-Inter. Questa volta, a voler farsi sentire, ci ha pensato la stessa dirigenza interista, presentando un ricorso direttamente alla FIGC e alla LNP.

Bologna-Inter, il ricorso dei nerazzurri presentato contro FIGC e LNP
Stadio Dall’Ara ©LaPresse

Sono passati più di due mesi da quel giorno, ma, di Bologna-Inter, non c’è ancora alcuna traccia. Proprio per questo, a voler rompere il ghiaccio una volta per tutte, ci ha pensato la stessa dirigenza interista. Non è un caso infatti, che il club abbia deciso di presentare ricorso sia alla FIGC, che alla LNP per non aver sanzionato in alcun modo il club emiliano. Il tutto perchè, ad un giorno prima della partita, la squadra presieduta da Joey Saputo, avendo già rilasciato la propria distinta, era necessariamente tenuto a scendere in campo ma, essendo stato bloccato dall’Asl, Mihajlovic e i suoi non hanno messo in alcun modo piede sul terreno di gioco. Simone Inzaghi e i suoi chiedono ora a gran voce che vengano presi dei seri provvedimenti e si augurano che entrambe le federazioni optino per la vittoria a tavolino in favore della propria squadra. Di seguito il comunicato ufficiale.

Bologna-Inter, il ricorso UFFICIALE presentato alla FIGC e alla LNP: la nota del Collegio di Garanzia del CONI

Bologna-Inter, il ricorso UFFICIALE presentato alla FIGC e alla LNP dai nerazzurri
Simone Inzaghi ©LaPresse

La ricorrente, F.C. Internazionale Milano S.p.A. , chiede al Collegio di Garanzia:

– in via principale, di riformare la decisione impugnata, per l’effetto decidendo la controversia e applicando alla Società Bologna F.C. le sanzioni previste dall’art. 53 NOIF per la mancata disputa della gara Bologna – Inter del 6 gennaio 2022, non imputabile a causa di forza maggiore ai sensi dell’art. 55 NOIF;

– in via subordinata, di rinviare all’organo di giustizia federale competente, enunciando il principio di diritto, ex art. 12-bis, comma 3, dello Statuto del C.O.N.I. e 62 del Codice di Giustizia del C.O.N.I