Skriniar: “Premio surreale questo per me”. Poi l’annuncio sul rinnovo

0
304

Le parole del difensore dell’Inter Milan Skriniar rilasciate alla stampa slovacca dopo la vittoria del premio di Miglior giocatore slovacco

Intervenuto ai microfoni della testata giornalistica russa ‘Sportky’, Milan Skriniar, dopo la consegna del premio come miglior giocatore slovacco, ha parlato di quanto sia stato importante per lui questo trofeo e di come sia stata la sua esperienza vissuta all’Inter sin qui, soffermandosi anche sul nodo del rinnovo.

Skriniar: "Premio surreale questo per me". Poi l'annuncio sul rinnovo
Milan Skriniar © (Screen Tv Sportky.sk)

Ancora una volta, Milan Skriniar si è nuovamente preso la scena del calcio slovacco, in quanto è stato premiato per la terza volta consecutiva come miglior calciatore dell’anno della sua nazione. Un trofeo tutt’altro che scontato, essendo che l’attuale difensore di proprietà dell’Inter lo aveva difatti già vinto sia nel 2019 che nel 2020. Il classe 1995 non ha affatto nascosto tutta la sua gioia ed è così intervenuto: “Essere riuscito a conquistare ancora una volta questo premio è qualcosa di surreale per me. Per me è motivo d’orgoglio e sono sicuro che mi darà i giusti stimoli per andare avanti e continuare a far bene. Chiaramente, ora come ora le responsabilità aumentano e il fatto di essere riusciti a vincere lo scudetto probabilmente è stato un vantaggio”. Queste le parole dell’ex Sampdoria, il quale ha potuto soffermarsi anche su altri importanti tasti, a partire proprio dal rinnovo.

Inter, parla Skriniar: “Campionato piò equilibrato degli ultimi anni. Rinnovo? Penso che resterò”

Inter, parla Skriniar: "Campionato piò equilibrato degli ultimi anni. Rinnovo? Penso che resterò"
Milan Skriniar ©LaPresse

Oltre alle dichiarazioni rilasciate a proposito del premio conquistato come miglior calciatore slovacco dell’anno, Milan Skriniar ha potuto concedersi anche a qualche parola a proposito dell’Inter: “E’ vero, non siamo in un momento facile e stiamo faticando nell’ultimo periodo. Tutto era nelle nostre mani, ma ora come ora penso che sia la lotta più equilibrata degli ultimi anni. Sul rinnovo? Ho un contratto che va in scadenza nel 2023, ma sono fiducioso. Tutto dipenderà dall’offerta che mi formuleranno, ma sono fiducioso. Ci tengo a restare”.