Colpo di scena: Lukaku ‘tradisce’ l’Inter e va al Milan

0
393

Secondo ‘Goal.com’ il Milan potrebbe offrire una via di fuga a Lukaku dal Chelsea, avvolto nella bufera mediatica

Il rendimento di Romelu Lukaku nella sua prima stagione con la maglia del Chelsea è stato limitato da questioni di ambientamento, scelte tattiche avverse e una situazione burocratica che ha affossato particolarmente l’immagine complessiva del club londinese.

Ritorno all'Inter: 'ammissione' ufficiale su Lukaku
Romelu Lukaku e Thomas Tuchel ©LaPresse

Lo stesso Tuchel ha preferito mettere da parte il centravanti belga in più di una circostanza, preferendo altre alternative al suo ruolo. Il rapporto ora appare incrinato. Così, dopo le scuse rivolte ai tifosi nerazzurri per le modalità con cui ha dovuto lasciare l’Inter e le frecciatine sul desiderio di un ritorno immediato, si apre un nuovo, inedito scenario di calciomercato col suo nome impresso in prima pagina.

Stando a ‘Goal.com’, il Milan potrebbe essere l’unico club in grado di offrire una rapida via di fuga a Lukaku nel caso in cui la trattativa di vendita delle quote societarie da parte di Elliot dovesse pendere in favore del fondo d’investimento arabo Investcorp. Questo, perché, ipoteticamente parlando, la nuova dirigenza disporrebbe di un’enorme borsello da poter dedicare prevalentemente ad operazioni di potenziamento della rosa nelle mani di Pioli.

Calciomercato, l’ipotesi di Lukaku al Milan

Calciomercato Inter, Lukaku riabbraccia Conte: può accasarsi al Tottenham
Romelu Lukaku ©LaPresse

Sebbene nulla sia impossibile (ed il calcio ci ha abituati a grandi sorprese), questo scenario rasenta l’incredibile ed il fantascientifico. Da un lato perché la realizzazione comporterebbe un vero e proprio tradimento da parte di Lukaku al popolo che tanto lo ha osannato nelle passate stagioni e per il quale lui stesso ha mostrato profonda stima, dall’altro perché il Milan potrebbe potenzialmente permettersi di fare manovre persino più dispendiose per giovani talenti di assoluta caratura internazionale.