Interlive | Ranocchia verso l’addio: proposto Acerbi

0
382

Andrea Ranocchia è approdato all’Inter nel gennaio 2011. Il suo contratto col club nerazzurro scade alla fine di questa stagione

L’avventura di Ranocchia all’Inter potrebbe concludersi a giugno, dopo undici anni e mezzo con di mezzo le esperienze in prestito all’Hull City e alla Sampdoria.

Andrea Ranocchia ©LaPresse

Stando a quanto raccolto da Interlive.it, il centrale umbro vuole restare ma Simone Inzaghi, pur apprezzando il suo valore anche come uomo spogliatoio, preferirebbe avere una alternativa più affidabile al centrale titolare della difesa a tre che l’anno prossimo può diventare Milan Skriniar in caso di cessione (probabile) di de Vrij.

Da qui la possibile decisione del club targato Suning di non esercitare – come avvenuto invece dodici mesi fa – l’opzione per il rinnovo di un altro anno del contratto in scadenza a giugno. In questo senso ha molte più possibilità D’Ambrosio, pure lui in scadenza a fine annata ma che in questa stagione ha dato nuovamente prova di grande affidabilità. Lo stesso Inzaghi ha dimostrato di fidarsi molto di lui, elogiandolo pubblicamente. Il campano rimarrebbe come jolly e vice di Bremer, il prescelto per il post de Vrij.

Da capire chi potrebbe arrivare al posto di Ranocchia (9 presenze e 1 gol quest’anno). Secondo ulteriori informazioni raccolte da Interlive.it, ai nerazzurri è stato già proposto Francesco Acerbi, coetaneo del numero 13 interista e negli ultimi mesi arrivato a un punto di rottura con la Lazio.

Il suo agente è Federico Pastorello, lo stesso di Lukaku e Bernardeschi (offerto pure lui a Marotta), come noto in ottimo rapporti con la dirigenza di viale della Liberazione.

Francesco Acerbi ©LaPresse

Acerbi è stato un ‘fedelissimo’ di Inzaghi in biancoceleste e per questo il suo profilo sarebbe più che gradito all’allenatore piacentino. Ci risulta, però, che per il momento non è stato preso in considerazione soprattutto per via del suo stipendio che è di 1,8 milioni di euro netti. Sui 3,5 lordi. Non pochi per un non titolare, in aggiunta al fatto che il suo attuale contratto termina a giugno 2025, quando di anni ne avrà 37. Insomma anche per Lotito non sarà semplice trovargli una nuova sistemazione, senza che le parti in causa – in primis Acerbi stesso – rinuncino a qualcosa.