Inzaghi: “Sarà come una finale. Ci ha lasciato una caviglia, non ci sarà”

0
163

Le dichiarazioni di Simone Inzaghi alla vigilia della sfida fra Inter e Roma valevole per la 34esima giornata di Serie A

Dopo la conquista della finale di Coppa Italia grazie alla netta vittoria del derby col Milan, l’Inter intende riprendere il cammino verso lo Scudetto. Un cammino non privo di ostacoli. Grande è quello di domani sera, la Roma del grande ex Mourinho che in campionato non perde una partita dallo scorso 9 gennaio.

Conferenza stampa Inzaghi
Conferenza stampa Inzaghi

Alla vigilia del big match del ‘Meazza’ parla il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi.         Ecco le sue parole raccolte da Interlive.it:

INTER-ROMA – “Giochiamo contro una squadra che sta bene sia mentalmente che fisicamente e che tra l’altro è guidata da un grande allenatore come Mourinho. La Roma non perde in campionato dall’ormai lontano 9 gennaio contro la Juventus e quindi dovremo stare molto attenti ed essere preparati”.

CORREA – “Ha fatto un’ottima partita, così come i suoi compagni. In base all’allenamento di oggi e quello di domani dovrò valutare le condizioni fisiche di ogni singolo giocatore e cercare di capire chi sta meglio”.

INTER- MILAN – “Abbiamo fatto un’ottima gara e la soddisfazione resta quella di essere riusciti a conquistare un’altra finale. Tornando su quell’episodio, ritengo che siamo fortunati ad avere una classe arbitrale preparata come la nostra. Poi resta anche altrettanto chiaro che possono sbagliare anche loro”.

CORSA SCUDETTO – “La vittoria maturata nel derby ci ha dato un ulteriore carica di adrenalina in più. Ora come ora ci troviamo tutte lì e sarà fondamentale rimanere lucidi in queste ultime partite perchè siamo consapevoli di giocarci tanto. La cosa fondamentale resta il fatto di non esserci mai disuniti”.

SUL BOLOGNA – “E’ una settimana importantissima per noi. Sappiamo anche che ci aspettano sei finali e daremo tutto per poter arrivare al meglio da qui fino al termine della stagione”.

SU JUVENTUS-INTER – “Tornando sulla partita contro la Juventus sappiamo che dopo lo splendido inizio di campionato avuto inizialmente, abbiamo dovuto necessariamente alzare le nostre aspettative. I ragazzi ci sono mentalmente e si allenano alla grande da agosto. Per il resto non credo che la vittoria maturata all”Allianz Stadium’ abbia compromesso il cammino dei bianconeri”.

TURNOVER – “Ho la fortuna di avere giocatori importanti. Di gente come Gagliardini e Vecino se n’è parlato meno ma sono sicuro che ci daranno una grandissima mano da qui alla fine. Senza dimenticare Vidal che ha fatto tante partite dall’inizio o a gara in corso e che purtroppo nel derby ci ha lasciato una caviglia. Speriamo che il suo infortunio sia più breve del previsto e che possa rientrare già a Bologna”.

BINOMIO PERISIC-GOSENS – “Sono entrambi due grandissimi giocatori. Come già fatto vedere a Verona, ho dato modo ad entrambi di poter giocare nello stesso momento spostando Ivan in posizione più avanzata. Un’alternativa potrebbe essere quella di spostare Perisic a destra, ma ho già Dumfries e Darmian che stanno disputando entrambi una stagione a grandi livelli”.