Wanda torna a parlare di Icardi-Inter: “Costretto ad andarsene”

0
29

Wanda Nara esce allo scoperto e torna a parlare una volta per tutte della situazione che ha contraddistinto Mauro Icardi e l’Inter

Questa volta, a tornare sui molteplici episodi che hanno caratterizzato in più circostanze l’Inter e Mauro Icardi, ci ha pensato la stessa moglie e procuratrice Wanda Nara. La showgirl argentina ha infatti svelato alcuni retroscena riguardanti non soltanto suo marito, ma anche un altro calciatore nerazzurro.

Wanda torna a parlare di Icardi-Inter: "Costretto ad andarsene"
Wanda Nara ©LaPresse

A diversi anni dall’accaduto, Wanda Nara torna a far chiarezza una volta per tutte sull’episodio riguardante Mauro Icardi e l’Inter (guidata in quell’epoca da Luciano Spalletti). Non a caso, era l’ormai lontano 2019 quando il classe 1993 dovette lasciare i nerazzurri in seguito ad alcune scelte societarie. Da lì, molteplici le vicende che hanno contraddistinto in più circostanze le due parti e non è più un mistero ormai il fatto che durante quegli anni lì sia spuntata fuori la notizia di un possibile flirt tra Marcelo Brozovic e la stessa Wanda Nara.

Wanda Nara rassicura: ‘Nessuna relazione tra me e Brozovic. Mio marito costretto a lasciare l’Inter”

Wanda Nara rassicura: 'Nessuna relazione tra me e Brozovic. Mio marito costretto a lasciare l'Inter"
Mauro Icardi e Wanda Nara ©LaPresse

Queste le prime parole rilasciate dalla showgirl argentina: “Non ho mai avuto alcuna relazione con Marcelo Brozovic. Questa storia ha fatto soffrire tutta la famiglia e ci ha portato problemi sia al didentro del nucleo familiare che fuori. Quasi tutti i giornali ne parlavano ed è difficile riuscire cancellare una notizia così, ma tutto quello che è riportato lì non è vero”. Ha esordito in questa maniera Wanda Nara, la quale non si è soffermata al singolo episodio, ma ha fatto di fatti riferimento a tutto ciò che è accaduto in seguito nello spogliatoio nerazzurro: “Mauro in quel momento era il capitano dell’Inter e sono stati loro stessi a fargli pesare questa situazione. A quel punto è stato costretto a dover lasciare tutto e io ho dovuto necessariamente trovargli un’altra squadra. Ma a prescindere da ciò, Milano resta la nostra casa e ci torniamo sempre”.