Agente Radu: “Mi auguro possa giocare a Udine”. Poi ‘attacca’ Handanovic

0
184

Tiene ancora banco il caso Radu. Parla l’agente del portiere dell’Inter protagonista in negativo del match contro il Bologna di mercoledì

In casa Inter continua a tenere banco il ‘caso’ Radu. Nell’intervista a ‘Tuttosport’ l’agente del portiere rumeno scende in soccorso del suo assistito pungendo la società o meglio Simone Inzaghi, reo a suo dire di non averlo mai fatto giocare (1 sola presenza, con l’Empoli in Coppa Italia) in questa stagione.

Andrei Radu © LaPresse

“Dagli errori si cresce, può capitare. Ovviamente col Bologna era una partita importante, questo incide di più. Si deve però dire che uno che non gioca mai, e scende in campo nel match decisivo, sente molta pressione addosso. Perché fino a mercoledì aveva giocato una sola partita? Bisognerebbe chiederlo a chi di dovere – ha risposto l’agente di Radu prima di puntare il dito anche ‘contro’ Handanovic – Certamente lui non è uno che dice: ‘Fate giocare il secondo’. Vuole giocarle tutte. Inzaghi ha preso le sue decisioni. Voglio però sottolineare le belle parole del tecnico nerazzurro su Radu. Non ha colpevolizzato il ragazzo. Mi auguro possa giocare a Udine”.

Calciomercato Inter, Radu andrà via in estate

Radu esce dal campo in lacrime: la 'reazione' di Handanovic
Andrei Ionut Radu in preda allo sconforto ©LaPresse

Il futuro di Radu, ma questo si sa da tempo, non sarà all’Inter: “I nerazzurri, da oltre un anno, hanno già preso una scelta che prevede l’ingaggio di Onana. Anche questo psicologicamente non aiuta”. Il club di viale della Liberazione proverà a cederlo a titolo definitivo, anche se c’è l’ostacolo ingaggio (1,8 milioni). Non è escluso quindi un nuovo prestito, magari a una delle possibili neopromosse in Serie A. Si parla del Lecce.