Skriniar alla Juve: ecco cosa succede

0
285

Skriniar nel mirino della Juve. Allegri lo valuta come eventuale alternativa a Rudiger e i nerazzurri cominciano ora a guardarsi le spalle

Da tempo finito al centro di qualche rumors di mercato, Milan Skriniar sta infatti continuando ad offrire sempre più prestazioni di buon livello, a tal punto che ora sono diversi i club che avrebbero iniziato a porlo in cima alla lista delle proprie preferenze. Tra questi c’è anche la Juventus, ma ad ora, l’Inter non ha la minima intenzione di provare a farsi beffare.

Skriniar alla Juve: ecco cosa succede
Milan Skriniar ©LaPresse

Stando a quanto riportato infatti da ‘Tuttosport’ nella giornata di oggi, i bianconeri avrebbero iniziato a sondare il terreno in casa Inter per Milan Skriniar. Massimiliano Allegri stravede per lui e l’avrebbe difatti chiesto a gran voce alla sua attuale dirigenza. Il tecnico livornese, nel caso in cui l’affare Rudiger non dovesse andare a buon fine (ad ora seriamente accostato al Real Madrid, a tal punto che l’affare sembrerebbe essere ai dettagli) tiene d’occhio attentamente il profilo dello slovacco. Non si può dire lo stesso della dirigenza nerazzurra, la quale, al momento non se la sente minimamente di voler trattare il proprio gioiello con Maurizio Arrivabene e i suoi.

Calciomercato Inter, ecco perchè ad oggi l’affare Juventus-Skriniar non s’ha da fare

Calciomercato Inter, ecco perchè ad oggi l'affare Juventus-Skriniar non s'ha da fare
Milan Skriniar ©LaPresse

Parliamo chiaramente di un’operazione praticamente impossibile ad oggi, in quanto l’Inter non venderebbe mai lo slovacco -o comunque un proprio big- ai bianconeri (salvo l’arrivo di un’eventuale proposta choc che la Juve non farà). Ora come ora, Milan Skriniar si trova bene a Milano ed -oltre ad aver rotto in passato con il proprio agente pur di poter rinnovare con il club nerazzurro- è in lizza con Nicolò Barella per poter indossare un giorno la fascia da capitano. Da entrambe le parti c’è la volontà di voler rinnovare questo contratto -in scadenza nel 2023- e nei prossimi mesi infatti potrebbe essere raggiunta un’intesa intorno ai 4,5-5 milioni di euro a stagione.