Tre gioielli dall’Udinese: servono 60 milioni

0
55

Da Udinese-Inter passa una bella fetta di ambizioni scudetto di Lautaro e soci, ma anche alcuni risvolti interessanti di calciomercato che potrebbero essere esplorati 

Il rush finale di questo campionato dell’Inter parte oggi da Udine con la trasferta contro i bianconeri friulani che nell’ultimo periodo hanno ben impressionato. La squadra di Cioffi ha raccolto ottimi risultati ed in generale ha anche messo in luce diversi talenti interessanti che potrebbero tornare utili presto anche in sede di calciomercato. Udinese-Inter infatti rappresenta un passaggio fondamentale per le ambizioni scudetto della truppa di Inzaghi, ma al contempo rischia di divenire una tappa interessante anche nell’ottica della prossima sessione estiva di calciomercato.

Udinese © LaPresse

L’Udinese ha infatti stupito per larghi tratti di questa annata con diversi giovani in rampa di lancio, che anche l’Inter potrebbe aver messo nel mirino. Sono tre in particolare i gioiellini che i nerazzurri osservano con grande attenzione in ottica futura.

Calciomercato, la bottega è carissima ma l’Inter ne vuole tre: i gioielli dell’Udinese

Beto © LaPresse 

Oltre al più quotato Beto, centravanti portoghese che ha superato la doppia cifra in questo campionato di Serie A ed era già stato accostato nel recente passato, ci sono almeno altri due talenti interessanti in ottica Inter. Si tratta di Makengo, centrocampista francese classe 1998 che offre muscoli e polmoni alla truppa di Cioffi, e Udogie giovanissimo terzino sinistro italiano di origini nigeriane che è esploso totalmente nella seconda metà di stagione.

In particolare il laterale classe 2002 ha anche messo a referto 4 reti in questo campionato e presenta ampi margini di miglioramento che stuzzicherebbero l’Inter. L’Udinese è però notoriamente una gioielleria costosa e serviranno non meno di 60 milioni di euro per piazzare il tris di colpi.