I tifosi dell’Inter su tutte le furie durante il match contro l’Udinese: cosa è successo

0
28

I tifosi dell’Inter non ci stanno e si scatenano sul web dopo quanto accaduto nella gara contro l’Udinese

Questa volta, ad essersi schierati apertamente, ci hanno pensato direttamente i tifosi dell’Inter in prima persona dopo una scena che ha fatto assai discutere nel bel mezzo della partita contro la squadra guidata da Gabriele Cioffi. Tante le reazioni che non si sono poi fatte minimamente attendere sul web.

I tifosi dell'Inter su tutte le furie durante il match contro l'Udinese: l'accaduto
Simone Inzaghi
© LaPresse

Soffre l’Inter nel match della 35esima giornata di Serie A contro l’Udinese, ma ne esce comunque vittoriosa -con merito- dalla ‘Dacia Arena’ la squadra di Simone Inzaghi. Una gara che ha infatti reso le aspettative e dopo uno 0-2 maturato nel primo tempo, Handanovic e compagni hanno da lì dovuto fare i conti con la rete messa a segno da Pussetto nell’ultimo quarto d’ora abbondante di gara. Nonostante ciò, a far infuriare tutti i tifosi nerazzurri, ci ha pensato una scena di gioco che si è verificata nei minuti finali. Era più o meno il 78′ quando Joaquìn Correa ha infatti commesso un’ingenuità che avrebbe del clamoroso.

Udinese-Inter, scoppia il caso Correa: i tifosi si scatenano sul web

Udinese-Inter, scoppia il caso Correa: i tifosi si scatenano sul web
Joaquìn Correa ©LaPresse

A pochi minuti dal suo ingresso in campo, Joaquìn Correa ha avuto una ghiottissima occasione per poter archiviare una volta per tutte la pratica Udinese, ma l’attaccante argentino non è poi stato bravo ad approfittare del tutto. La seconda punta de ‘La Albiceleste’ si trovava infatti a pochi metri dall’area di rigore avversaria, ma invece di procedere da solo in direzione della porta difesa da Silvestri, ha preferito servire Arturo Vidal in netto fuorigioco. E’ bastato questo per far scatenare l’ira generale dei tifosi nerazzurri sul web, ma poi, il fato ha voluto che la ‘Beneamata’ sia -fortunatamente- riuscita a spuntarla ugualmente. Per l’ex attaccante della Lazio, ora il digiuno da goal si fa sempre più duraturo (tant’è che non segna dal 31 ottobre proprio dalla doppietta messa a segno contro appunto la squadra di Cioffi) e ora, dalle parti di Milano, qualcuno inizia a storcere notevolmente il naso dinanzi ad un investimento così oneroso.