Prezzo fissato, l’Inter fa un passo indietro

0
381

Dall’Inghilterra trapela il prezzo fissato per il cartellino del centravanti di cui anche l’Inter si era detta interessata

L’addio, le scuse, il rimpianto e la delusione. Queste sono le quattro fasi salienti, iniziate con la sua cessione nella parentesi estiva di calciomercato dello scorso anno e non ancora concluse, della stagione di Romelu Lukaku a cavallo tra Inter e Chelsea.

Ritorno all'Inter: 'ammissione' ufficiale su Lukaku
Romelu Lukaku e Thomas Tuchel ©LaPresse

L’ultima ricalca quanto accaduto qualche giorno fa in occasione della partita contro l’Everton, partecipata dal centravanti belga solo con qualche occhiata da bordocampo. La sua espressione era vuota, priva di quella voglia di imporre il proprio dominio in campo come era abituato a fare. Ed ora, a poche giornate dal termine del campionato, il suo futuro è più che mai incerto. Da un lato perché non si conoscono le intenzioni del Chelsea, travolto ancora dalla questione legata all’avvento della nuova società e dello sblocco delle transazioni; dall’altro perché non si conoscono neppure le sue. Il chiodo fisso resta il ritorno in nerazzurro, così giusto per aprire la quinta fase che ci si augura possa essere conclusiva della telenovela.

Calciomercato, 75 milioni di euro per Lukaku

Romelu Lukaku ©LaPresse

Intanto il Chelsea fa bene a guardarsi le spalle, affinché il disappunto di Lukaku non diventi un pretesto per una cessione in sconto agli avvoltoi che sarebbero disposti a fare carte false per lui. Il prezzo del cartellino per la prossima estate ammonta a 75 milioni di euro, con una perdita di valore sostanziale. L’Inter però non può farci molto, perché ritiene l’operazione ancora troppo svantaggiosa per poter anche solo pensare ad un ritorno.