Inter, Inzaghi ha il suo vero e proprio asso nella manica: lo dicono i numeri

0
40

Inzaghi sorride e si gode i suoi pupilli. I numeri sono dalla sua parte in questa stagione ormai giunta quasi del tutto al capolinea

Sorride Simone Inzaghi, il quale, alla sua prima esperienza in nerazzurro, è già riuscito a portare a casa ben 2 prestigiosi trofei come quelli della Supercoppa e della Coppa Italia. A certificare il tutto sono proprio i numeri e ora, il tecnico piacentino, sembrerebbe aver trovato a tutti gli effetti il suo vero e proprio asso nella manica.

Inter, Inzaghi ha il suo vero e proprio asso nella manica: lo dicono i numeri
Simone Inzaghi ©LaPresse

Reduce dall’importante vittoria maturata alla ‘Sardegna Arena’ contro il Cagliari, l’Inter volge lo sguardo solo ed esclusivamente all’ultima uscita stagionale, in programma domenica prossima alle ore 18 – allo stadio ‘Meazza’ – contro la Sampdoria. Una sfida dagli ampi volti e che potrebbe difatti riservare scenari del tutto inaspettati, essendo che gli attuali campioni d’Italia si trovano ancora impegnati nella lunga rincorsa al tricolore e arrivati a questo punto, si giocheranno il tutto proprio in contemporanea contro il Milan, i quali faranno visita al Sassuolo. Nonostante questo, quella disputata da capitan Handanovic e i suoi, si può comunque considerare come una stagione più che soddisfacente e il primo a sorridere può e dev’essere proprio Simone Inzaghi. Non a caso, il tecnico piacentino ha individuato uno dei maggiori punti di forza che ne fanno dell’Inter una delle più forti squadre – non soltanto in Italia, ma anche a livello europeo – e a dirlo sono proprio i numeri.

Inter, il 3-5-2 dà ragione ad Inzaghi: i numeri degli esterni sono a dir poco impressionanti

Inter, il 3-5-2 dà ragione ad Inzaghi: i numeri degli esterni sono a dir poco impressionanti
Ivan Perisic e Matteo Darmian a duello con Tonali ©LaPresse

Probabilmente – fatta eccezione per la scorsa stagione con Conte – non si sono mai visti dei numeri così impressionanti. Non a caso, le reti in stagione messe a segno da Perisic, Darmian e Dumfries salgono così a quota 16 e restano anche da considerare i complessivi 18 assist. Numeri più che esorbitanti e non è un caso che il ‘Terribile’ – e probabilmente anche l’ex Psv – vengano da una delle loro migliori annate a livello realizzativo. Insomma, tutto si può dire, tranne che Simone Inzaghi non abbia trovato la giusta quadra con la sua nuova squadra e il tecnico piacentino, resta ora in attesa anche del miglior Robin Gosens (anche lui protagonista assoluto di numeri incredibili negli ultimi anni).