Neopromossa pronta a tornare grande: doppio colpo dall’Inter

0
860

L’Inter abbraccia ancora una volta una politica di sostenibilità e ridimensionamento dei costi, senza però disdegnare il potenziamento della rosa. Chiaro però come anche le cessioni debbano fare la loro parte: piccolo tesoretto da due calciatori 

“L’obiettivo è sempre migliorarci, i risultati sportivi sono l’obiettivo principale del Club. Inoltre, essendo uno dei più importanti club del mondo dobbiamo essere sostenibili a tutti i livelli, dipendenti, management e calciatori, tenendo in considerazione la struttura dei costi”. Questo un estratto della recente intervista del patron Zhang che ben traccia le linee guida in vista della prossima stagione tra obiettivi sportivi ben chiari, il miglioramento dei risultati ed anche l’attenzione alla sostenibilità. Un punto quello relativo all’equilibrio anche economico del club che non può passare inosservato, e che naviga anche attraverso il calciomercato, con particolare riferimento alle uscite.

Giuseppe Marotta ©LaPresse

Al netto di eventuali sacrifici di primo pelo, qualora arrivassero proposte fuori mercato, l’Inter ha comunque alcuni calciatori non proprio al centro del progetto futuro che potrebbero fruttare delle entrate tra le casse della società di Suning.

Calciomercato Inter, mini tesoretto dalle uscite: Lazaro e Gagliardini col richiamo della Bundesliga

Gagliardini ©LaPresse

Un piccolo tesoretto interista potrebbe arrivare in particolare da due calciatori che per motivi diversi non saranno al centro del prossimo progetto tecnico. Il primo è Roberto Gagliardini, in scadenza nel 2023 e poco impiegato anche quest’anno da Inzaghi. Il secondo invece è Valentino Lazaro, di rientro dal prestito al Benfica ed in attesa di una nuova e definitiva destinazione.

Un club che potrebbe fare un pensierino al pacchetto unico composto da centrocampista ed esterno è lo Schalke 04, neopromosso in Bundesliga dopo aver vinto la Zweite e desideroso di costruire subito con calciatori validi e d’esperienza. Lazaro conosce già il campionato tedesco, mentre Gagliardini è stato spesso accostato a destinazioni estere, anche se nel suo caso gradirebbe maggiormente la Serie A o la Premier. Entrambi non fanno parte del progetto del futuro e potrebbero finire in un pacchetto unico da 15 milioni di euro con lo Schalke pronto ad investire per il grande ritorno in Bundesliga. Gli ostacoli sul fronte Gagliardini però non mancherebbero.