Niente Inter per Radu: futuro in prestito conteso a due

0
24

Il portiere dell’Inter lascerà sicuramente il sodalizio nerazzurro per fare esperienza altrove come prima scelta, in due su di lui

L’arrivo di Onana dall’Ajax e l’atteso rinnovo di contratto di Handanovic per un’altra stagione con opzione di rinnovo automatico non lasciano scampo a dubbi. Ionut Radu, secondo portiere nella passata stagione, potrebbe non rimanere neppure per fungere da terza alternativa: al suo posto c’è la conferma di Cordaz.

Radu ancora nella bufera: "Messo in galera"
Andrei Ionut Radu mentre viene consolato da Correa ©LaPresse

L’errore che di fatto è costato lo scudetto all’Inter nella gara di recupero a Bologna è stata solo la goccia che ha fatto traboccare un vaso già pieno di insicurezze e dubbi sul suo futuro. Il calciatore, attraverso il suo agente, aveva fatto leva sul poco spazio avuto a disposizione ed il bisogno impellente di fare gavetta in realtà che potrebbero considerarlo parte integrante del progetto societario.

Per questo motivo, l’Inter non ha perso tempo nell’ascoltare le sue richieste inserendolo nella lista dei partenti. Ad oggi l’intenzione resta comunque quella del prestito, cosicché possa acquisire maggiore consapevolezza nei propri mezzi e fare ritorno a Milano una volta che Handanovic avrà messo una pietra sopra la propria esperienza da capitano. Al momento ci sarebbero due realtà di Serie A interessate al suo profilo: l’Empoli e la neopromossa Cremonese.

Calciomercato, Radu in prestito: da sciogliere il nodo ingaggio

Radu ancora nella bufera: "Messo in galera"
Andrei Ionut Radu in preda allo sconforto ©LaPresse

Qualsiasi sarà la destinazione finale tra le due, resta da eviscerare quanto effettivamente l’Inter chiederà alla società acquirente di investire sull’ingaggio del portiere rumeno e quanto spetterà alla proprietà nerazzurra in termini percentuali. L’ingaggio attuale, va ricordato, è di 1,8 milioni di euro netti a stagione.