Kelly: “Tuchel non è stato disposto ad adattare il suo gioco a Lukaku e viceversa. È stato uno scontro”

0
39

Inter, l’ex calciatore Stephen Kelly spiega il motivo per cui è stato possibile il ritorno in nerazzurro di Lukaku

Lukaku riabbraccia l'Inter e tutti i suoi tifosi: sullo sfondo c'è nuovamente il Lecce ma in tanti non hanno ancora digerito il tutto
Romelu Lukaku ©LaPresse

Stephen Kelly ex difensore irlandese con un trascorso nella Premier League tra Queens Park Rangers, Watford, Tottenham e Fulham per citarne solo alcune tra il 2003 e il 2013 fino a terminare la carriera nel 2017 nel Rotherham nel 2017, è stato intervistato da BBC Radio 5 in merito al ritorno di Romelu Lukaku in nerazzurro.

Queste le sue parole: “Se Abramovich fosse stato ancora lì, la testa di Tuchel sarebbe stata seriamente sul patibolo alla fine della stagione perché è stato fatto un investimento importante che non ha funzionato. Lampard, ad esempio, pagò con l’esonero. Se non fosse stato per quello che stava succedendo in società, sarebbe stato un problema più grande per Tuchel. Per un motivo o per l’altro, non ha funzionato qui al Chelsea. Anche al Manchester United non ha fatto benissimo, ma aveva segnato una quota di gol decente. Tuchel non è stato disposto ad adattare il suo stile di gioco per adattarsi a Lukaku e viceversa. È stato uno scontro. Con la rosa che avevano, avrebbero dovuto fare di meglio“.

In ogni caso il Chelsea ha terminato la stagione con il terzo posto garantendosi la qualificazione alla prossima Champions League, cosa non riuscita ad esempio allo United nonostante Cristiano Ronaldo che è stato addirittura sesto.