Tra analogie e differenze: Sanchez e Vidal pronti ai saluti

0
511

Siamo giunti al capolinea della militanza di Arturo Vidal e Alexis Sanchez all’Inter. Due cileni accomunati dall’addio probabile di questa estate e da stagioni poco felici in nerazzurro 

Arturo Vidal e Alexis Sanchez non sono accomunati solamente dalla stessa nazionalità e dal contemporaneo passaggio all’Inter, ma bensì anche dal possibile addio di entrambi in programma per questa estate al culmine dei rispettivi percorsi al di sotto delle aspettative, che hanno comunque presentato delle differenze. Due stagioni per il centrocampista ex Juve e Barcellona e tre invece per l’attaccante ex Arsenal e Manchester United, spesso accomunati da infortuni e problemi fisici di varia natura, ma anche diversificati da rendimenti non sempre in linea.

Sanchez e Vidal in azione ©LaPresse

A deludere maggiormente è stato senza Arturo Vidal, fortemente voluto nella gestione Antonio Conte e rivelatosi un flop completo dall’ingaggio altissimo intorno ai 7 milioni di euro stagione e condizionato da problemi fisici e da prestazioni ampiamente sottotono. Tanti i momenti decisivi ma in negativo che hanno visto protagonista il centrocampista cileno che ha collezionato 71 presenze, molte delle quali da subentrante, con 4 reti e 6 assist totali. 

Sanchez e Vidal, addio all’orizzonte per i due cileni: le stagioni all’Inter

Vidal e Sanchez ©LaPresse

Numeri in calo netto quelli di Vidal rispetto a qualunque altra avventura in Europa tra Juventus, Barcellona, Bayern e Bayer Leverkusen. Del centrocampista capace di inserirsi a fari spenti apportando muscoli, dinamismo e gol alla manovra si è visto poco e nulla nelle due annate interiste e con un ingaggio tanto pesante appare inevitabile l’addio questa estate nonostante ancora un anno di contratto.

Certamente più incisivo e presente in positivo Alexis Sanchez che a dispetto di un altro ingaggio monstre e di problemi fisici presenti soprattutto nei primi due anni, ha comunque dato un contributo tangibile. Su di lui cambia inoltre la percezione essendo arrivato con meno scalpore e col chiaro intento di dare esperienza e qualità all’attacco ma nelle vesti di alternativa di lusso. Soprattutto in questo 2021/22 Sanchez ha rispettato il suo compito con 9 gol e 5 assist totali tra coppe e campionato e quella rete pesantissima valsa la vittoria della Supercoppa Italiana contro la Juventus. Infortuni, ingaggi alti e rendimento sotto le aspettative accomunano quindi sia Vidal che Sanchez, ma a conti fatti una chiara, netta ed evidente differenza tra i due emerge.