Interlive | Il Monza torna alla carica per Pinamonti: i dettagli

0
480

Il Monza torna a fare sul serio per Pinamonti. L’Inter si cautela e resta dunque in attesa di tutto ciò

Reduce dall’aver disputato un’ottima stagione con indosso la maglia dell’Empoli, Andrea Pinamonti, così facendo, ha dunque attirato la forte attenzione di numerosi club su di se. Tra questi, oltre all’Atalanta di Gian Piero Gasperini, c’è anche e soprattutto il Monza.

Interlive | Il Monza torna alla carica per Pinamonti: i dettagli
Andrea Pinamonti ©LaPresse

Dopo essere calcisticamente cresciuto nelle giovanili dell’Inter, Andrea Pinamonti ha da lì dovuto far fronte a numerose esperienze via prestito. Pensiamo per esempio a quelle trascorse dapprima con Frosinone e Genoa, fino ad arrivare a quest’ultima appena trascorsa con l’Empoli. Da qui, sotto la guida di Aurelio Andreazzoli, il classe ’99 è riuscito a collezionare addirittura 37 presenze; condite tra l’altro da addirittura 13 gol e 2 assist in stagione. Così facendo insomma, l”arciere’, si è assicurato un posto sul taccuino di alcuni club di Serie A, tra cui – in particolar modo Atalanta e Monza. Ed ora, proprio i ‘brianzoli’ incominciano a far sul serio.

Calciomercato Inter, il Monza tenta l’accelerata per Pinamonti: tutti i dettagli della seguente operazione

Calciomercato Inter, il Monza tenta l'accelerata per Pinamonti: tutti i dettagli della seguente operazione
Andrea Pinamonti ©LaPresse

Stando infatti a quanto appreso ulteriormente da ‘Interlive.it‘ durante queste ultime ore, il Monza è tornato a spingere forte sull’acceleratore per Andrea Pinamonti. Da qui – oltre a voler provare ad approfittare dello stallo da parte dell’Atalanta – Adriano Galliani è pronto a convincere definitivamente il giocatore; garantendogli – addirittura – uno stipendio superiore agli attuali 2 milioni netti percepiti ed un ruolo da protagonista al didentro progetto tecnico ‘brianzolo’. L’intesa con l’Inter, potrebbe essere trovata sulla base di 15 milioni di euro più annessi bonus, coi nerazzurri che restano disposti ad incassare meno pur di garantirsi – come accaduto per Pirola ed eventualmente Casadei (nel caso in cui dovesse rientrare nell’affare Bremer) – il diritto di ricompra.