Handanovic rinnova: “Un privilegio che continua. Qui si gioca per vincere”

0
39

E’ arrivata l’ufficialità: Samir Handanovic resterà ancora un altro anno all’Inter

Samir Handanovic

La notizia era già nell’aria da tempo, ma mancava solo l’ufficialità.

Samir Handanovic prosegue la sua carriera nell’Inter per un altro anno. Nella giornata odierna il club nerazzurro ha confermato di aver trovato l’accordo per il prolungamento del contratto con il portiere nonché capitano fino al 30 giugno 2023.

Dieci anni fa Samir Handanovic si presentava con queste parole ai suoi nuovi tifosi: “L’Inter è un top club, ho lavorato tanto per arrivarci. Qui si può lottare per vincere: sono a disposizione della squadra. Sarà bello giocare a San Siro, come lo è già stato farlo da avversario: è uno stadio in cui senti il supporto dei tifosi, per un portiere è il massimo“.

A dieci anni di distanza, lo sloveno è pronto a proseguire la sua avventura e a provare a raggiungere altri traguardi con la maglia nerazzurra, con cui ha già ottenuto le 439 presenze di cui 366 in campionato che lo pongono al 7° posto tra i calciatori all time dell’Inter, per quanto riguarda la nostra serie A.

In vista della sua undicesima stagione a Milano, queste le sue prime parole rivedendo le sue dichiarazioni di 10 anni fa: “Ero molto più giovane in questa conferenza. È bello rivivere certe cose e certe emozioni. È vero: dieci anni fa sono arrivato in un top club e sono ancora in un top club“.

“Sono molto contento e orgoglioso di essere capitano e giocatore dell‘Inter: per me è un privilegio che continua”.

Citando un vecchio detto: “Vincere aiuta a vincere”, gli hanno fatto notare che negli ultimi 2 anni la squadra nerazzurra ha messo in bacheca 3 trofei e gli hanno chiesto se è pronto per prenderne ancora e lui ha spiegato: “Chi gioca per l‘Inter ha sempre tanta voglia di vincere, perché la storia di questo Club insegna che qui si gioca per i titoli. Siamo qui per questo: lo spieghiamo sempre anche ai nuovi giocatori, noi vogliamo competere e vincere titoli”.

Nella giornata odierna proprio 10 anni fa firmava per la squadra nerazzurra e gli hanno domandato che cosa è cambiato da allora e cosa è diventato Samir Handanovic e lui ha risposto: “Posso dire che sono cresciuto come uomo e calciatore. In dieci anni sono cambiate tante cose: sono cambiati tanti giocatori e allenatori, sono cambiate 3 società, ma la cosa più importante è che l‘Inter migliori sempre. In questi dieci anni siamo migliorati molto: dobbiamo fare tutto quello che possiamo per portare questo stemma sempre più in alto”.