Mertens all’Inter: ecco come stanno le cose

0
20

Tutto quello che c’è da sapere in merito alla possibile ‘suggestione’ tra Mertens e l’Inter. Al momento il belga si trova ancora senza squadra

Dopo essere stato accostato più e più volte in passato ai nerazzurri, questa volta, Dries Mertens, a detta di qualcuno, è tornato nuovamente nel mirino dell’Inter.

Mertens all'Inter: ecco come stanno le cose
Dries Mertens ©LaPresse

Difatti, dopo essere stato ufficialmente salutato via social dal Napoli nella giornata di oggi – a testimonianza di quanto detto anche da Aurelio De Laurentiis durante i giorni passati – l’attaccante belga, si trova – ora come ora – senza squadra. Restano diverse quindi le società che potrebbero – da qui – decidere di farsi avanti. Non a caso, stando anche a  quanto riportato durante queste ultime ore da ‘La Repubblica’, l’Inter – dopo aver sostanzialmente ‘mollato’ Paulo Dybala – avrebbe messo Dries Mertens in cima alla lista delle proprie preferenze. Restano però molteplici i motivi per cui – almeno al momento – quest’operazione non andrà ‘in porto’.

Calciomercato, Mertens-Inter e quel connubio che ad ora non s’ha da fare

Calciomercato, Mertens-Inter e quel connubio che ad ora non s'ha da fare
Dries Mertens ©LaPresse

Dopo aver riportato la notizia fatta trapelare da ‘La Repubblica’ durante la giornata di oggi, tutto ciò che occorre ora, è soltanto un po’ di chiarezza. Da qui infatti – almeno al momento – i nerazzurri reputano il proprio reparto d’attacco pressochè completato, al punto che – preso anche atto della situazione di Alexis Sanchez – gli stessi vice attuali campioni d’Italia, durante quest’ultimo mese, hanno deciso per l’appunto di non portare a termine nemmeno l’affare riguardante Paulo Dybala. Fatta tutta questa serie di premesse insomma, l’Inter, deve ora – dapprima – pensare a come risolvere del tutto la questione nella quale si trova il cileno, per poi piazzare anche la cessione di Andrea Pinamonti. Seppur Dries Mertens, rappresenti comunque un’importante occasione a zero, Simone Inzaghi e l’intera dirigenza nerazzurra sono ora come ora soddisfatti del proprio reparto offensivo e hanno dunque altre priorità alla quale dover far fronte.