Non vanno ceduti: Inzaghi parla chiaro con la società

0
203

Simone Inzaghi esce allo scoperto coi suoi dirigenti: loro due non devono lasciare l’Inter. Ma il club non può garantirgli nulla

Non devono essere ceduti‘. Secondo ‘La Gazzetta dello Sport’ Simone Inzaghi ha detto grossomodo questo ai suoi dirigenti. Una richiesta, quella del tecnico, molto forte ed esplicita che è poi anche quella dei tifosi ancora scottati dalla ‘beffa’ Bremer.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Il tecnico interista ha chiesto alla società di non vendere Skriniar e Dumfries, i calciatori nerazzurri più chiacchierati in ambito mercato. Lo slovacco, specie dopo che è saltato l’acquisto del degno sostituto (cioè Bremer), e l’olandese rappresentano due certezze, due pilastri di questa Inter e Inzaghi sa bene che senza loro due la squadra perderebbe peso specifico, con le ambizioni Scudetto che andrebbero a farsi benedire. Naturalmente questo Marotta e Steven Zhang non possono garantirglielo per le ben note necessità/problemi del club. Su Skriniar è peraltro tornato all’assalto il Paris Saint-Germain, mentre per Dumfries restano in lizza Manchester United e Chelsea.

Calciomercato Inter, i nomi per l’eventuale post Skriniar. Acerbi se lo slovacco rimane

Skriniar in azione ©LaPresse

Sfumato Bremer, ora per l’eventuale post Skriniar i nomi più ‘caldi’ sono quelli di Milenkovic della Fiorentina, Demiral dell’Atalanta e Akanji del Borussia Dortmund. Se dovesse invece restare, lo slovacco tornerebbe a ridiscutere con l’Inter del rinnovo del contratto attualmente in scadenza a giugno 2023. C’è già una bozza di intesa sui 5 milioni fino al 2027, la cifra potrebbe però salire visto l’offerta del Psg sul tavolo a circa 6 milioni, a quota insomma Lautaro e Marcelo Brozovic. Con la permanenza di Skriniar, Marotta e soci prenderebbe probabilmente solo un difensore low cost, vedi Acerbi (in prestito) fuori dal progetto Lazio che ad Appiano è ‘sponsorizzato’ dallo stesso Inzaghi.