Stop di sei mesi e ginocchio ko: Inter in ansia per Barella

0
932

Un top club europeo perde un proprio giocatore ed è così costretta a tornare nuovamente sul mercato. Possibile nuovo assalto per Barella

Dopo aver ‘inaugurato’ questa nuova stagione l’ormai scorso 6 luglio, gli attuali vice campioni d’Italia, restano ora agli ordini di mister Simone Inzaghi, in modo tale da poter arrivare a disputare nel migliore dei modi la loro primissima giornata di campionato; in programma contro il Lecce il prossimo 13 agosto.

Stop di sei mesi e ginocchio ko: Inter in ansia per Barella
Nicolò Barella ©LaPresse

Difatti, dopo essersela vista con alcune compagini come quelle di: Lugano, Monaco e Lens, i nerazzurri provano ora a raggiungere la propria miglior condizione fisica nel minor tempo possibile. Nonostante ciò però, l’Inter, è comunque chiamata a monitorare qualsiasi altra situazione extra-campo ed è proprio per questo che Marotta e soci restano con gli occhi vigili sul fronte mercato: sia in entrata che in uscita. In tal senso, preso anche atto del recente infortunio di OxladeChamberlain, il Liverpool potrebbe ora tornare ‘alla carica’ per Nicolò Barella.

Calciomercato Inter, il Liverpool perde Oxlade-Chamberlain per sei mesi: i ‘Reds’ pensano ora a Barella

Calciomercato Inter, il Liverpool perde Oxlade-Chamberlain per sei mesi: i 'Reds' pensano ora a Barella
Oxlade-Chamberlain dolorante per terra ©LaPresse

Tramite un comunicato ufficiale – rilasciato poi sul proprio sito – il Liverpool ha deciso di dare nota di quelle che sono le condizioni di OxladeChamberlain. Non a caso, i ‘Reds’ hanno poi da lì subito fatto presente – non soltanto che si tratta di un brutto infortunio – ma anche del fatto che ci rivorranno parecchi mesi prima di rivedere il proprio nazionale inglese in campo. Proprio per questo preciso motivo, ecco che Nicolò Barella potrebbe ora ritornare nuovamente nel mirino di Jurgen Klopp e i suoi. D’altra parte – almeno per il momento – l’Inter non vuole minimamente prendere in considerazione l’ipotesi di poter perdere il proprio centrocampista ed ecco quindi che i nerazzurri, nel caso, non si diranno consenzienti ad ascoltare offerte che vadano al disotto dei 70-80 milioni di euro richiesti.