Avanti un altro: 35 milioni nelle casse dell’Inter

0
413

Doppia operazione in uscita da parte dell’Inter, una si è da poco conclusa. E’ scattato così una sorta di ‘piano’ per non perdere i big Skriniar e Dumfries

L’Inter riesce finalmente a vendere uno dei suoi ‘esuberi’ più importanti, vale a dire Andrea Pinamonti. L’accordo definitivo col Sassuolo è stato raggiunto nella giornata di ieri: nelle casse nerazzurre finiranno circa 20 milioni di euro, niente clausola risolutive e niente diritto di riacquisto ma solo un’intesa sulla parola sfruttabile in futuro da Marotta e soci qualora volessero riportare a Milano il bomber di Cles. Già in giornata potrebbe svolgere le visite.

Simone Inzaghi ©LaPresse

Dopo Pinamonti, sarà probabilmente il turno di Cesare Casadei. Con questa doppia cessione, il club di viale della Liberazione tenta di evitare l’addio di uno dei suoi big. Di Skriniar, per il quale comunque non c’è stato ancora alcun rilancio da parte del Paris Saint-Germain, oppure di Denzel Dumfries oggetto del desiderio di Chelsea e Manchester United.

Calciomercato Inter, Pinamonti e Casadei per evitare la cessione di un big

Cesare Casadei ©LaPresse

L’ingresso in scena del Nizza per Casadei non sembra aver trovato grandi conferme, dunque rimane il Chelsea la squadra favorita a mettere le mani sul cartellino del baby talento interista, tra i protagonisti assoluti della vittoria dello scorso campionato Primavera. Inizialmente l’Inter non intendeva privarsene a titolo definitivo, ora invece si è convinta proprio per evitare la vendita di almeno un titolarissimo della squadra di Inzaghi. L’Inter deve incassare una sessantina di milioni entro giugno 2023. Per il 19enne ravennate è atteso il rilancio dei ‘Blues’ dopo la prima offerta da 8 milioni rispedita al mittente. A circa 15 milioni l’affare andrebbe certamente in porto. Tra Pinamonti e Casadei, insomma, i dirigenti interisti potrebbero incassare 35 milioni di euro.