Interlive | Rilancio Psg per Skriniar: ecco come stanno le cose

0
570

Skriniar è approdato all’Inter nell’estate 2017 diventando subito un pilastro della squadra. Il suo contratto con il club nerazzurro scade a giugno 2023

Interlive.it non trova conferme sul blitz con annesso rilancio del Paris Saint Germain – a 65 milioni più bonus – per Milan Skriniar.

Milan Skriniar ©LaPresse

Il club francese è ancora alla ricerca di un difensore di piede destro, il gradimento per lo slovacco resta intatto ma, come appreso ulteriormente, il Ds Campos continua a considerare troppo alte le richieste nerazzurre per il cartellino del centrale ex Samp.

Come scritto da Interlive.it lo scorso 21 luglio, dopo aver perso Bremer l’Inter ha alzato un muro per Skriniar. Tradotto: aumentato la richiesta che inizialmente era sui 65-70 milioni di euro. Adesso per il sì alla cessione del classe ’95 servirebbe una proposta fuori misura. Questo valeva prima e vale soprattutto ora che alla fine del calciomercato mancano solo tredici giorni.

L’Inter ha aumentato le pretese per Skriniar già da un mese anche per via delle difficoltà che andrebbe incontro per quanto riguarda l’eventuale sostituto.

Akanji piace ma è visto per completare il reparto, con tutte le difficoltà del caso dovute principalmente alle ‘pretese’ del Borussia Dortmund e in particolare alla mancanza di risorse economiche per perfezionare l’acquisto dello svizzero in scadenza a giugno 2023. Risulta infatti che Steven Zhang non abbia dato il via libera all’utilizzo di parte dei soldi – 35 milioni bonus esclusi – incassati dalla cessione di Pinamonti e Casadei. Marotta e Ausilio devono in sostanza muoversi per un’operazione low cost, di solo prestito con magari annesso diritto di riscatto.

Calciomercato Inter, Skriniar e il rinnovo ‘alla Lautaro’

Milan Skriniar (Foto Instagram)

A meno di sorprese, dunque, Skriniar rimarrà all’Inter iniziando poi a chiusura mercato nuovi colloqui per il rinnovo del contratto che termina fra undici mesi. Il ventisettenne potrebbe prolungare fino al 2026 (oppure 2027) vedendo salire il suo ingaggio a quota 6 milioni, ovvero gli emolumenti che percepisce attualmente Lautaro Martinez e quanto gli garantirebbe Psg per i prossimi quattro-cinque anni ricchi bonus esclusi.