Asllani: “Ho la fortuna di giocare con Brozovic che è un giocatore da cui posso imparare molto”

0
44

Inter, Kristjan Asllani è stato il protagonista del Matchday Programme sul sito ufficiale della squadra nerazzurra

Kristjan Asllani ©LaPresse

 

Il neo acquisto dell’Inter Kristjan Asllani, è stato il protagonista dell’intervista di presentazione della gara di questa sera tra la squadra di Simone Inzaghi e lo Spezia allo stadio Meazza di Milano. Il giocatore ha risposto alle domande che gli sono state rivolte dal sito ufficiale della squadra nerazzurra e ha esordito così: “Ci sono tante persone che hanno contribuito alla mia crescita, che hanno arricchito la mia vita. La mia famiglia in primis, e poi le persone che ho avuto la fortuna di incontrare sul campo, allenatori come Andreazzoli che mi ha dato fiducia e la possibilità di esprimermi, Romagnoli che è stato un punto di riferimento per me e Samir Ujkani che mi ha aiutato tantissimo in tutto. Ora ho la fortuna di giocare con Brozovic che è un giocatore da cui posso imparare molto”.

Rispetto ad altri giocatori, il classe 2002 ammette di non avere un idolo calcistico ma ha spiegato: “Ho ammirato diversi giocatori per tempra e tecnica, da Sneijder a Pirlo. L’insegnamento più importante che mi son portato con me è quello di rimanere umile, con i piedi ben fissati a terra”.

Asllani ha poi voluto dire qual è stato il gol più importante, per il momento, della sua carriera e ha dichiarato: “Il gol più importante per me è stato proprio quello segnato a  San Siro contro l’Inter la scorsa stagione. Ora faccio parte di questa squadra, quindi sicuramente è strano, ma quel gol fa parte del percorso che mi ha portato fin qui. La mia prima rete (non ufficiale) con l’Inter, invece, è arrivata contro il Monaco: anche quel gol è stato incredibile. Lì sono andato di sinistro dopo la ribattuta del portiere e poi mi sono goduto la reazione del pubblico nerazzurro: da tifoso interista sentire pronunciare il mio nome è stata una grande emozione“.