Dzeko e Correa, presenti e incisivi: Inzaghi sorride

0
44

I due sono i naturali sostituti della “Lu-La” e non sembrano farli rimpiangere, un segnale positivo per l’intero meccanismo nerazzurro

Gli elogi al ritrovamento della letale coppia offensiva composta da Lautaro e Lukaku sono meritati per quanto visto sinora nelle prime due uscite di questo campionato di Serie A. Ma ci saranno momenti in cui il loro apporto non sarà dato per scontato, visto il calendario da scadenzare secondo le esigenze e tenendo conto degli impegni internazionali da far fronte all’avvio della Champions League.

Dzeko e Correa ©LaPresse

Questo, almeno al momento, non sembra preoccupare il tecnico Simone Inzaghi. Dalla sua ha a disposizione Dzeko e Correa, i due naturali sostituti della “Lu-La” nella prima metà di stagione (la sessione estiva di mercato va verso la chiusura, poi ci sarà quella invernale nel corso della quale qualcosa potrebbe cambiare), che nella passata gara d’apertura dei giochi a ‘San Siro’ hanno saputo offrire una prestazione convincente.

Il bosniaco era la figura che destava maggiori preoccupazioni per via dell’avanzare dell’età e di una posizione leggermente più marginale rispetto allo scorso anno, eppure non sembra risentirne. L’argentino doveva togliersi un sassolino dalla scarpa e lo ha fatto brillantemente siglando la rete della chiusura contro lo Spezia. Entrambi dunque sono sul pezzo, pronti per fare la loro parte: un segnale chiaro e positivo per il tecnico piacentino.

Correa: “Posso fare ancora meglio di così, grazie Dzeko”

Joaquin Correa ©LaPresse

In un’intervista rilasciata ai microfoni di ‘DAZN’ nel dopopartita, il ‘Tucu’ Correa ha voluto fare un appunto sulla rete: “Mi sono ritrovato da solo per segnare ma avevo bisogno di un attimo in più, bravo Edin. Questa rete è importante per me, per riscattare una stagione piena di infortuni. Tutti sanno che do il massimo e che posso fare ancora meglio di quanto visto in passato”.