Dumfries fa la differenza: Inter vincente con lui in campo

0
37

L’analisi rileva che l’esterno olandese è decisivo sia per Inzaghi che per il resto del gruppo nerazzurro, la sua assenza pesa sugli assetti

Appena una settimana fa si era discusso di quanto indispensabile fosse stato Denzel Dumfries nella formazione titolare di Simone Inzaghi in occasione delle prime due uscite stagionali di campionato.

Denzel Dumfries ©LaPresse

Questa teoria è stata avvalorata dalla sua prestazione offerta contro la Lazio all’Olimpico: nel complesso, la sua spinta offensiva ha contribuito a 5 dei 6 gol totali segnati sinora dai nerazzurri e la sua presenza ha limitato le reti subite ad una su 4. Inoltre, il punteggio maturato sul campo è sempre stato positivo. L’inversione di trend la si ha soltanto al momento della sua sostituzione, proprio come accaduto lo scorso venerdì sera. La scelta fatta da Inzaghi ha dunque pesato enormemente sugli assetti, privando di solidità e completezza la fascia destra.

Qualcuno borbotta: Dumfries inamovibile sulla fascia

Denzel Dumfries ©LaPresse

In molti hanno lamentato nuovamente un problema che si era presentato già nel corso della passata stagione, in relazione ai cambi errati del tecnico piacentino durante il secondo tempo. Nella speranza che questo possa cambiare in meglio, la rappresentanza nerazzurra preferirebbe vedere Dumfries un punto inamovibile dei titolari.