ESCLUSIVO | Boateng a costo zero: la scelta dell’Inter

0
204

Nelle ultime ore del calciomercato estivo Zhang ha accontentato Inzaghi regalandogli il fedelissimo Acerbi. Il centrale preferito anche a Boateng

Le ultime ore del mercato sono state particolarmente intense in casa Inter. Il pressing di Inzaghi e dei dirigenti su Zhang alla fine ha comunque sortito l’effetto sperato, ovvero il sì del presidente nerazzurro all’arrivo di Francesco Acerbi dalla Lazio con la quale era già stata raggiunta un’intesa per il prestito quasi gratuito più diritto di riscatto a 4 milioni.

Calciomercato Inter Acerbi Inzaghi Zhang Boateng
Acerbi con la maglia dell’Italia ©LaPresse

Il trentaquattrenne Acerbi è stata una precisa richiesta di Inzaghi, i due hanno lavorato insieme in biancoceleste e l’allenatore piacentino lo ha ritenuto l’uomo giusto per andare a completare il pacchetto difensivo, in cui fino a ieri mattina erano presenti solamente tre centrali di ruolo.

Ecco dunque spiegata l’esigenza dell’allenatore interista e il suo esporsi così tanto, stavolta anche mediaticamente, per l’acquisto del classe ’88 Campione d’Europa nel 2021 con l’Italia di Mancini e da tempo fuori dai piani di Sarri oltre che in rotta con tutto l’ambiente laziale.

La necessità dell’Inter di andare a integrare il reparto arretrato, nonché l’intenzione di valutare Acerbi solo come extrema ratio, erano ovviamente cose note anche agli operatori di calciomercato.

Sul tavolo dei dirigenti sono di conseguenza piovute diverse proposte, diversi nomi di difensori che, in teoria, avrebbero potuto fare al caso del club di viale della Liberazione. A tal proposito, secondo le informazioni raccolte in esclusiva da Interlive.it, è stato proposto a Marotta e Ausilio Jerome Boateng, 33enne ex Bayern Monaco dall’anno scorso al Lione.

Calciomercato Inter, Boateng gratis ma con ingaggio superiore a quello di Acerbi

Boateng Inter Calciomercato Acerbi
Boateng in azione ©LaPresse

Il centrale tedesco è ai margini del Lione come dimostrano gli zero minuti collezionati in questo inizio di stagione. Ma pure quella passata è stata ben al di sotto delle attese. Nella sua carriera il classe ’88 ha anche giocato in una linea a tre e la società transalpina, stando a quanto appurato da Interlive.it, lo avrebbe lasciato partire a titolo gratuito visto che è di fatto fuori squadra e che un anno fa arrivò gratis dopo la fine del contratto col Bayern, con il quale in dieci anni ha vinto due Champions e nove Bundesliga. Senza dimenticare il Mondiale vinto con la Germania nel 2014.

Parliamo di un calciatore con un pedigree importantissimo, tuttavia la scelta dell’Inter, su spinta di Inzaghi, era già ricaduta su Acerbi come appunto soluzione in extremis, dopo che era sfumato Akanj e il Chelsea aveva detto no al prestito con opzione d’acquisto di Chalobah.

Boateng sarebbe sì potuto arrivare gratis, ma dal punto di vista dell’ingaggio (circa 3 milioni più bonus) occorreva uno sforzo maggiore che di certo Zhang non avrebbe approvato.